5° EDIZIONE DI ‘MATI’ LA FANTASTITORRE’ GIOVEDI’ 7 GIUGNO alla Torre Matilde di Viareggio presentazione di “STORIE DI VITA E DI MORTE” di Nicola Bibolotti L’iniziativa promossa da Edizioni Cinquemarzo

Terzo appuntamento della 5° edizione di “Matì-la fantastitorre”, il ciclo di appuntamenti conditi di libri&arte promosso da Edizioni Cinquemarzo che ogni anno ospita all’interno della Torre Matilde pubblico, autori e momenti di dibattito.
Giovedì 7 giugno alle 21,15 il viareggino Nicola Bibolotti presenta edito da Cinquemarzo,un libro di racconti, ma soprattutto storie di tante vite, alcune spezzate sul posto di lavoro, altre in precario equilibrio sociale ed economico; una regia perfetta permette a queste vite di incontrarsi tra di loro in mezzo alle pagine di quest’opera che fa sorridere, pensare, ci riempie di sdegno e speranza, ma sempre attaccati fortemente alla vita. Una sintesi di esperienze difficili ispirate al mondo del precariato e agli infortuni sul lavoro ma anche storie di giovani ai margini per inclinazione caratteriale, handicap fisici o per vissuti tragici: particolarmente toccante il racconto che narra le vicende di un gruppo di ragazzi adolescenti che mescolano le proprie solitudini frequentando il molo e la ferrovia di Viareggio, tutti con le proprie criticità ma che si aggrappano a una personale filosofia di vita dalla quale è possibile imparare.
“Matì-la Fantastitorre” proseguirà con appuntamenti ogni sera fino al 10 giugno: per tutta la durata della rassegna alla torre Matilde sarà inoltre possibile ammirare i quadri della pittrice viareggina Paola Benedetti che da sempre accompagna l’iniziativa con le proprie produzioni ispirate a scorci caratteristici cittadini (ma non solo) e sarà anche possibile ammirare le originalissime ceramiche raku create da Antonia Ferrari. L’occasione sarà propizia anche per parlare di due associazioni di volontariato viareggine a noi molto care e che collaboreranno per la buona riuscita della manifestazione, ovvero l’Associazione Donatori di Sangue FIDAS Viareggio e l’Associazione Volontari Versiliesi per le Cure Palliative.
Ingresso libero.

Leave a Comment