Grande successo e un riscontro molto positivo, la quinta edizione di Wine&Thecity chiude i battenti. Da Facebook a Twitter l’evento ha fatto breccia nel world wide web facendo parlare di Napoli in tutta Italia.

107 indirizzi hanno composto la mappa di quest’anno; oltre 70 cantine hanno partecipato all’evento offrendo i propri vini. Già tante le richieste per il prossimo anno.

Qualche curiosità dell’edizione appena conclusa:

Opening al Pan: la grande novità di questa edizione! un party inaugurale ricco con i vini del Movimento Turismo del Vino e la gastronomia di Città del gusto Gambero Rosso che ha visto una grande affluenza di pubblico. Una serata tra arte, assaggi gourmet, calici doc e la musica live e coinvolgente dei Dj di Lunare Project. Con la performance degli artisti Basile&Bertrand.

Le vetrine più belle:

Angelo Marino: calici formato gigante e bottiglie che spuntano dalle maniche delle camicie, per una vetrina originale e fantasiosa! In via Morelli

Ernesto Esposito: un’esplosione di colori di borse e sandali e tra questi le bottiglie di Cantine di Criscio in un’esposizione deliziosa che attirava i passanti e invitava alla degustazione.

Aperitivi con gli architetti:

Architettura, design e vino, un incontro insolito proposto per la prima volta da Wine&Thecity. Un brand importante come Poltrona Frau ha ospitato l’aperitivo con lo studio VeneziaTre, mentre lo show-room Blandini ha ospitato l’aperitivo organizzato dallo studio Pisani-Morace architetti. A base di creazioni e arte anche gli aperitivi dall’architetto Alba Rosa Mancini a Via Benedetto Croce o quello presso lo studio dell’architetto Anna Clemente a via Carlo Poerio.

I Party più belli

Vulkanike a Palazzo Caracciolo: una serata indimenticabile nell’albergo di via Carbonara  in cui il Vesuvio è stato il protagonista assoluto. Vesuvio nell’arte dell’artista Gennaro Regina, nei calici con i vini delle cantine vesuviane e nei piatti dello chef Aldo Lanotte. Spettacolare la coreografia di musica con il dj set live di Lunare progect al centro del cortile monumentale e un corteo di violiniste in un’alternanza di suoni e atmosfere.

Cappelli e vino protagonisti del party di Galleria Elena tenutosi presso il vivaio “Incontri nel Verde” di Via Schipa. Una mostra di splendidi cappelli, una serata caratterizzata dalla presenza di donne eleganti con panama, berretti originali e grandi copricapo, buon vino e la musica stellare di Radio Capri.

Gli aperitivi più originali e coinvolgenti

SexDesign da Jsign: una selezione di oggetti del piacere e opere  il cui tema principale è il sesso fino all’esibizione di una ballerina di Burlesque sulle note di una musica sensuale.

Cavalli di Troia da Raro design: una mostra di deliziosi Cavalli di Troia ad opera di Maria Sabetti

Jazz e taralli da Leopoldo Cafè Bar a Via Vittorio Colonna: un delizioso complessino Jazz accompagnava l’aperitivo davanti alla colorata vetrina. On the road!

 

 

Percorsi suggestivi

L’Ebbrezza dell’Arte_Luce dal sottosuolo al Tunnel Borbonico: un evento unico, suggestivo ed emozionante a cura di Simona Perchiazzi, un percorso multisensoriale tra il Falerno Bianco Doc di Villa Matilde, una performance teatrale e una videoinstallazione di Gennaro Regina proiettata sulle pareti di tufo del tunnel.

Eventi a tema

Habuhiah  – Paola Grande Gioielli: in esclusiva per Wine&Thecity la giovane designer Giulia di Pace ha ideato una capsule collection di accessori gioiello per il vino e la tavola come segnaposto, sottobottiglie e tappi in argento e brone.

Salotto Cilento – M.Cilento 1780: per Wine&thecity ha presentato la nuova originale wine-bag in pura pelle conciata al naturale per enoturisti di charme.

Gli eventi più “Dolci”

Aperitivo al sapor di cioccolato tra prelibati cioccolatini, deliziosi biscotti e praline al cacao e una cascata di “cibo degli dei” da Madame Bonbon, l’atelier del cioccolato a Vico Satriano.

Cup Cakes e bollicine da Cake Appeal, la neonata bakery di Via Cavallerizza a Chiaia.

Spazi d’arte e di vita

Wine&Thecity ha incontrato  La Casaforte S.B, nel cuore dei quartieri spagnoli, un loft dove vivono e lavorano Valeria Borrelli e Antonio Sacco, uno studio laboratorio per le arti, un “bed in art” che accoglie artisti per produzioni site-specific.

Sabinalbano Modartgallery, uno spazio espositivo minimal stile New York, un open space  in cui si alternano mostre di pittura e fotografia ad esposizioni di oggetti d’arte o alto artigianato.

Il maestro Rosario Renino in via Martucci ha aperto la sua bottega di ceramica d’arte a Wine&thecity presentano una collezione inedita

Vino nei cortili:

Nei cortili di via Calabritto, via Cavallerizza, via Poerio, Largo Ferrantina sino sono visti alcuni degli appuntamenti più originali con grande affluenza di pubblico.

Grandi hotel e vino:

Hanno aderito al circuito i grandi alberghi della città come Renaissance Hotel Mediterraneo, Grand hotel Santa Lucia, Costantinopoli 104, Palazzo Caracciolo.

Leave a Comment