2/8 luglio 2012 Seminario residenziale estivo di Bharata Natyam e Odissi

2/8 luglio 2012
Seminario residenziale estivo
di Bharata Natyam e Odissi
presso Agriturismo Montevaso(Livorno)conduzione:
Marcella Bassanesi  e  Dafne Rusam Carli


Il seminario si prefigge lo studio di due delle più affascinanti declinazioni della tradizione millenaria indiana di teatrodanza, offrendo un’occasione unica di apprendimento simultaneo e di confronto tra i due stili.Si rivolge sia a chi si avvicini per la prima volta alle due discipline sia a chi abbia già intrapreso un percorso di studi.

Si svolge presso l’agriturismo Montevaso, struttura nelle colline del livornese attrezzata per ospitare seminari e workshop in un ambiente accogliente e in uno splendido contesto naturale.
www.montevaso.it

quota di iscrizione: euro 750
La quota include il pernottamento a pensione completa per 7 giorni presso l’agriturismo Montevaso e la frequenza al seminario.
Il seminario prevede 36 ore di insegnamento teorico e pratico di gruppo divise a metà tra le due discipline. Eventuali ore di lezione privata sono da conteggiarsi a parte.pre-iscrizione con versamento della cauzione confirmatoria di euro 200
entro e non oltre il 15 maggio 2012.
Per i primi 4 iscritti è previsto uno sconto del 15%.

La pre-iscrizione va effettuata a mezzo bonifico bancario intestato a: CRC Il Trebbo
Iban: IT22N 06230 09487 000046222454
causale: iscrizione seminario residenziale Montevaso

Bharata Natyam
Il Bharata Natyam è una delle più antiche forme di teatrodanza dell’India.

Grazie alla sua complessità tecnica e formale, alla ricchezza del suo linguaggio simbolico, alla profonda consapevolezza del valore estetico come veicolo spirituale, oggi la danza indiana è riconosciuta essere una delle più antiche e raffinate tradizioni coreografiche e attoriali dell’uomo a cavallo tra mito, rito e arte.E una danza solista, la cui tecnica impegnativa richiede un lungo allenamento. Tutti i muscoli del corpo sono sollecitati, compresi quelli del viso, poiché l’arte dell’abhinaya, espressione delle emozioni e dei sentimenti, ne è una caratteristica essenziale. Esige vigore, grazia e scioltezza dei movimenti, una grande resistenza fisica e un infallibile senso ritmico. I movimenti sono ampi e precisi, sempre simmetrici, organizzati su un articolazione del corpo che ne fissa gli angoli, le linee, i volumi. Il vocabolario tecnico comprende dei salti, delle spaccate profonde, delle piroette e delle pose che richiedono un grande equilibrio. In India è considerata una forma di yoga in movimento veloce.
Odissi
Stile raffinato e sensuale, la danza Odissi affonda le sue radici nella tradizione classica del teatro-danza indiano, in particolare nella regione dell’Orissa.
Estremamente ricco in movimenti aggraziati e femminili, include però anche elementi vigorosi e maschili. La forma umana è considerata come il veicolo di un significato, la rappresentazione concreta di un’immensa forza spirituale. Espressioni del volto, gesti delle mani, movimenti degli occhi e posture del corpo altamente stilizzate, formano il vocabolario di questo stile.
I partecipanti vengono introdotti al tradizionale vocabolario della danza con particolare attenzione al controllo del respiro e all’integrazione del complesso “corpo-mente”. I modelli di movimento includono:
lavoro sul controllo del corpo; posture base (chouka e tribhanga) e camminate stilizzate; modelli ritmici, gesti delle mani e loro uso come linguaggio simbolico.

Marcella Bassanesi

 

 

www.apsaras.it


 

Marcella Bassanesi, è interprete e coreografa di Bharata Natyam, teatro danza sacra indiana da più di venti anni. Dopo l’avvio dello studio a Chennai, India, con la maestra Uma Sundaram, prosegue il suo percorso sotto la guida di Krishnaveni Lakshmanan, Ragunath Manet, Ujwal Bhole e Sivaselvi Sarkar con cui si specializza nella creazione coreografica e nella tecnica didattica della danza.

Diplomata in Teoria e Solfeggio, durante lo studio ininterrotto delle performing arts indiane, si diploma presso la Scuola Civica di animazione pedagogica e sociale di Milano e in Espressione Corporea e Dance Movement Therapy presso l’Istituto di Medicina Psicosomatica di Riza. Dal 1999 approfondisce la conoscenza del metodo di antiginnastica di Thérèse Bertherat.

Svolge la sua attività di danzatrice e coreografa con un fitto calendario di spettacoli e workshop in tutta Italia. Dal 2001 è testimonial del Consolato indiano e dell’Ente del Turismo Indiano.

Nel 2002 fonda a Milano il Centro Apsaras, avvia una fitta attività di ricerca, insegnamento e performance ospitando artisti provenienti dal Centro Soleil d’Or di Parigi, dalla Kalakshetra Dance Academy di Chennai, dalla Faculty of Performing Arts di Varooda.

Oltre all’attività continuativa di insegnamento, collabora su progetti educativi e laboratori di drammatizzazione teatrale. Dal 2002 al 2006 – conduce i laboratori per ragazzi del Teatro Franco Parenti.

Tra le realizzazioni più recenti: creazione coreografica ed interpretazioni teatrali per le produzioni del laboratorio interdisciplinare del Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano (Le Quattro Stagioni di Astor Piazzolla, 2010, Il Carnevale degli Animali di Camille Saint-Saens, 2011); coreografie orginali, casting e training di corpi di ballo per produzioni cinematografiche (Oggi Sposi, Cattleya, 2009) e televisive (Academy, RaiDue, 2010).


Dafne Rusam Carli

 

 

www.dafnerusamcarli.com


Danzatrice e insegnante di yoga, la sua formazione artistica comincia nel teatro dove ha lavorato in diverse compagnie presentando spettacoli in Italia, Austria, Germania e Singapore.

Parallelamente all’attività teatrale, si è sempre dedicata al training di differenti tecniche corporee (capoeira, ginnastica acrobatica e danza classica) presso scuole italiana e francesi.

La sua personale ricerca di un mezzo espressivo che non distinguesse tra danza e teatro l’ha successivamente portata in India. Affascinata dalla sensualità e dalla tradizione tantrica della danza odissi, dal 1996 al 2003 si è dedicata allo studio esclusivo di questo stile (Srjan Akademy, Bhubaneswar, India) conducendo parallelamente ricerca universitaria e studi di yoga (Satyananda Yoga Vidyalaya, Bhubaneswar).

Il suo interesse nell’adattamento di movimenti tradizionali l’ha in seguito orientata allo studio dell’arte marziale chhau e alla collaborazione con coreografi di danza contemporanea.

Nel 2005 è stata selezionata da ImPulsTanz-Wien per partecipare al progetto Solotanz di Susanne Linke.

I suoi studi universitari si sono svolti nella stessa direzione della sua passione per la danza odissi (Master in Etnometodologia, Università Paris VII). Nel 2001 ha ottenuto una borsa di studio biennale della Rotary Foundation per il perfezionamento della danza e attività di ricerca presso l’Utkal University (Bhubaneshwar, India). Ha presentato spettacoli e dimostrazioni presso Festival e Università (Puri, New Delhi, Torino, Parigi, Londra, Berlino, Barcellona e Osaka).

Dal 2007 si dedica principalmente all’insegnamento della danza odissi e dello yoga presso il centro Multikulti di Torino di cui è direttrice artistica.

La sua ricerca pedagogica si fonda sulla creazione di nuove metodologie di insegnamento rivolte a danzatori e non, estranei al linguaggio tecnico e culturale indiano. Ponendo l’accento sulla tecnica e la ripetizione dei movimenti, mira alla trasmissione della valenza meditativa della danza classica indiana.

 
Per informazioni e pre-iscrizioni:

numero verde 800 14 66 64

claudia.gallo@apsaras.it

Leave a Comment