Stefano Donnarumma: “Prossimo inverno probabile momento critico, Terna accelera su rinnovabili”

La dipendenza dal gas russo può essere ridotta grazie soprattutto alle rinnovabili, ed è quello che Terna intende fare: lo ha detto l’AD e DG Stefano Donnarumma rispondendo agli analisti durante la conference call dedicata al bilancio 2021.

Stefano Donnarumma

Stefano Donnarumma (Terna): “Con il gas stiamo per entrare in fase di accumulo”

Con l’inverno ormai alle spalle, si allontanano i possibili rischi causati da un eventuale blocco delle forniture di gas russo. Se ciò dovesse accadere, il Paese ha comunque tutte le carte in regola per rispondere e prepararsi al prossimo inverno. A spiegarlo è l’AD e DG di Terna Stefano Donnarumma durante il suo intervento alla conference call di presentazione del bilancio 2021. “È difficile immaginare uno stop delle forniture del gas russo – ha dichiarato il manager – e al momento il flusso è regolare. Se dovesse avvenire possiamo aumentare le importazioni di energia da altri Paesi, chiedere una produzione da differenti fonti, utilizzare il carbone, aumentare le rinnovabili”. Ora che le condizioni meteorologiche si faranno via via più favorevoli, aggiunge, sarà possibile accumulare gas. E soprattutto pensare all’inverno prossimo che, nelle previsioni di Stefano Donnarumma, “eventualmente potrebbe essere il periodo più critico”.

Stefano Donnarumma (Terna): “L’Italia dovrà raggiungere produzione da rinnovabili del 50-60%”

Per ridurre la dipendenza dal gas russo, e più in generale dalle fonti fossili, per Stefano Donnarumma lo sviluppo delle rinnovabili resta la priorità: “L’attuale contesto internazionale dimostra con ancor maggior forza come l’Italia debba puntare con decisione su quei combustibili di cui il nostro Paese è ricco come pochi al mondo, sole e vento”. E Terna è pronta a stare al passo: “Le nuove installazioni di rinnovabili saranno autorizzate in maniera più veloce. Stiamo andando avanti con il nostro piano che è in linea con la necessità di colmare il gap di 40-50 Gw in Italia. Possiamo accelerare e lo stiamo già facendo per consentire queste condizioni”. Nel 2021 Terna ha continuato ad accelerare sugli investimenti destinati alle fonti alternative. Il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma è inoltre impegnato nella realizzazione di nuove opere strategiche per aumentare il flusso di rinnovabili dal Sud al Nord del Paese. “Bisogna arrivare nei prossimi anni ad una produzione da rinnovabili del 50-60% – conclude l’AD e DG – e a provvedere all’installazione di batterie, ma anche altre tecnologie di conservazione di energia”.

Leave a Comment