I CANDIDATI SINDACI PER LE ELEZIONI CHIAVARESI SI INCONTRANO IN UN DIBATTITO PUBBLICO CON IL CORRIERE MERCANTILE

I CANDIDATI SINDACI PER LE ELEZIONI CHIAVARESI DEL 6 E 7 MAGGIO IN UN DIBATTITO PUBBLICO CON IL CORRIERE MERCANTILE. APPUNTAMENTO LUNEDÌ 2 APRILE ALLE ORE 18 AL CINEMA MIGNON DI CHIAVARI. INGRESSO LIBERO

I candidati sindaci per le elezioni chiavaresi dei prossimi 6 e 7 maggio tutti insieme intorno allo stesso tavolo, per un confronto e un dibattito pubblico. L’iniziativa è in programma Lunedì 2 aprile, alle ore 18, presso il cinema “Mignon” di via Martiri della Liberazione a Chiavari. L’ingresso è libero.

A organizzare il confronto è il “Corriere Mercantile”. Sono stati invitati tutti e sette i personaggi, a partire dal sindaco uscente Vittorio Agostino, che è sostenuto, in questa corsa elettorale, dalle liste civiche “Chiavari Avanti Così” e “Uomini e Città”. Gli altri, in rigoroso ordine alfabetico: Giorgio Beaud (sostenuto dalla lista civica “La Nostra Chiavari); Giorgio Canepa (lista civica “Partecip@ttiva”); Giuseppe Corticelli (lista civica “Liguria Viva” insieme a Udc e Idv); Vito Elia (lista civica “La Città che Verrà”); Roberto Levaggi (lista del Popolo della Libertà e liste civiche “Chiavari nel Cuore” e “Chiavari Domani”); Giorgio “Getto” Viarengo (lista civica “ProGetto Chiavari”, lista “La sinistra per Chiavari” con Sel e Fds, lista del Partito Democratico). A introdurre il dibattito sarà Mimmo Angeli, direttore del “Corriere Mercantile”, mentre i moderatori saranno giornalisti della stessa testata. Ma tutti potranno intervenire, inviando alla nostra redazione di Chiavari i quesiti per i candidati: si può utilizzare l’indirizzo mail chiavari@corrieremercantile.it, oppure l’indirizzo di posta, piazza Matteotti 9/1 – 16043 Chiavari.

Il faccia a faccia tra i vari candidati arriverà a poco più di un mese dal primo turno elettorale, proprio a cavallo della data ultima per la presentazione delle liste elettorali in Comune. I sette aspiranti sindaci avranno la possibilità di spiegare alla platea i loro progetti per il futuro della città. Una bella occasione per rafforzare il proprio elettorato, oppure per convincere gli indecisi, che, secondo un sondaggio di qualche settimana fa, sarebbero in percentuale superiore al 20%.

Tra i vari temi trattati, sicuramente lo sviluppo della città in termini di fronte mare, ma anche argomenti come cultura e turismo, rilancio delle imprese e dell’artigianato, progetti legati al sociale, sviluppo della mobilità urbana, eventuali modifiche al sistema dei parcheggi, politiche giovanili.

Leave a Comment