Estate 2012: vacanze low cost in Campania

Stando agli ultimo dati raccolti in relazione al comparto turistico campano, l’estate 2012 si preannuncia in ripresa rispetto agli anni passati. Da Capri a Sorrento, da Palinuro a Castellabate,  i primi dati resi noti dagli addetti al settore parlano di un dinamismo decisamente più marcato relativamente a quanti hanno già deciso di trascorrere le proprie vacanze in Campania. Sebbene la crisi e l’incertezza economica impazzi, pare che gli italiani non siano disposti a rinunciare almeno ad una o due settimane di ferie nel mese di agosto.

Così se rispetto al passato, quando proprio le vacanze estive erano state tagliate fuori dai budget familiari per esigenze di risparmio, per la prossima estate si preannuncia un maggior ottimismo, visto che già molti italiani sembrano aver deciso di non rinunciare alle vacanze, anche se ridotte e all’insegna del low cost.

Luigi Gatto, presidente dell’associazione che riunisce le agenzie di viaggio del Parco Nazionale del Cilento , ha commentato così questi primi dati:

“Quest’anno la percezioni è che i clienti si siano fatti un’idea precisa di quale sia il loro status economico attuale e con più certezza possono stabilire quale sia il budget dedicato alle vacanze. Una percezione non solo relativa all’area che copriamo, concentrata su Palinuro, Camerota, Pisciotto e Padula ma che condividono anche i colleghi che lavorano nel resto del Parco, da Agropoli a Sapri”.

Gatto poi continua:

“Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburi, istituito nel 1991 è patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO dal 1998. Gli operatori del settore turistico ricevono un forte aiuto dall’Ente sia per il riconoscimento UNESCO che per le Bandiere Blu, riconoscimento della Fee alle località costiere europee. In più di recente l’UNESCO ha riconosciuto la dieta mediterranea patrimonio culturale immateriale dell’umanità, rilanciando così le vacanze enogastronomiche”.

Pare quindi che la prossima stagione sarà positiva per gli hotel Cilento e non saranno neanche pochi colori che sceglieranno di soggiornare in un agriturismo Cilento, proprio in virtù del boom delle vacanze enogastronomiche.

 

Leave a Comment