“This Is Bijou!”

Dal 5 al 22 aprile 2012 al piano
mezzanino di ViArt

Inaugurazione giovedì 5 aprile, ore 16.30 conferenza stampa, ore 17.00
apertura al pubblico.

 

This Is Bijou! è un progetto di valorizzazione culturale dell’ornamento per il corpo
che si pone l’obiettivo di rispondere alle mutate esigenze del mercato
contemporaneo.

 

Il bijou ha una storia ben delineata e
rinunciare a conoscerla, trasmetterla, usarla come argomento di definizione
della propria identità è certo una lacuna deprecabile. Una storia che merita
attenzione perché percorsa da intelligenze curiose e sperimentatrici, da
persone che hanno prodotto stile e innovazione ma anche l’esaltazione della
conservazione di radici formali classiche.

Nell’accogliere la sfida della difficile strada
della rappresentazione di un fenomeno, This is Bijou ! affronta un
territorio di studio con il fine di comprendere i sempre nuovi territori
identitari i cui confini vengono continuamente mediati e modificati dal premere
di inedite e poco conosciute realtà. La perentoria presenza del punto
esclamativo, aggiunto al titolo, si pone come provocatoria necessità di
stabilire un punto fermo nel caos delle definizioni ondivaghe: quello che viene
presentato non è un panorama di gioielli contemporanei, né di bigiotterie da
mercatino, né tanto meno vogliono avere la presunzione di essere opere d’arte.
Per districarsi da questa giungla di confusa identità il curatore dell’evento
Claudio Franchi ricorre alla lungimirante visione di Roland Barthes che nel suo
Il senso della Moda” recita: Il Bijou è un nonnulla, ma un nonnulla che emana grande
energia: spesso poco costoso, venduto nei normali negozi e non più nei templi
della gioielleria, di materiali vari, d’ispirazione libera (spesso anche
esotica), dunque deprezzato nella sua essenza fisica, il bijou – anche il più
modesto – rimane l’elemento vitale di una toletta, perché ne sottolinea la
volontà d’ordine, di composizione, cioè d’intelligenza. Il bijou regna sul
vestito non perché è prezioso in se ma perché concorre in maniera decisa a
renderlo significante.

 

Tre mostre espositive previste nel 2012, dal 5 al 22
aprile al Viart di Vicenza; dal 10 al 31 maggio al Museo delle Arti Decorative,
del Costume e della Moda Boncompagni Ludovisi ed infine dal 22 al 30 settembre
al Museo del Bijou di Casalmaggiore, presenteranno i lavori dei trentotto
autori selezionati per l’occasione.

 

Direzione artistica: ClaudioFranchi

Ideazione e organizzazione: Norma De Lucia per IncontrieEventi

Pubblicazione: Saggi e testi critici a cura di Claudio
Franchi e Daniela De Lisi

 

Gli Autori: Andromeda
(Simona Negrini) Basura (Valeria Leonardi) ByLUDO (Ludovica Cirillo) Italo Calvarese Luciano Capossela Caracol (Eleonora Battaggia) Anna Maria Cardillo Cartabianca (Paola Galli) Vittorio Ceccoli Silvia Cerroni Chimajarno (Chiara Trentin) Dino Costa Paolo Nazzareno De Alexandris Gioielli2000 (Elviro Di Meo e Antonio Rossetti) Eandare
(Lucilla Giovanninetti) E-vasiva (Valentina Marchetti, Simona Marchetti, Valentina Paglia) Roberto Franchi Francesca Gabrielli Maddalena Germano Giòlelli (Giorgia Stella) La Rocca & Figliolia (Eva La Rocca e Gino Figliolia) Leriènes(M.Francesca Batzella e Viviana Bullita) Lorena Giuffrida Eleonora Ghilardi Glix Nazzarena Lucidi Michele Paparella Grazia Patruno Patrizia Pompeo Gustavo Renna Alessandra Renzulli Sandra Rosadini Cecilia Rosati Giuliana Salvadori Carmen Scarnecchia Maria Tenore Elena Valenti Cristian Visentin.

 

Le mostre 2012:

ViArt Centro Espositivo Artigianato Artistico
Vicentino, Vicenza: 5 / 22 aprile, inaugurazione giovedì 5 aprile, ore 16.30 conferenza stampa, ore 17.00
apertura al pubblico.

Museo Boncompagni Ludovis per le
Arti decorative il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX , Roma:10 / 31
maggio, inaugurazione giovedì 10 maggio
ore 16.30 conferenza stampa, ore 17.00 apertura al pubblico.

Museo del Bijou di Casalmaggiore, Casalmaggiore (Cr): 22 / 30 settembre, inaugurazione sabato 22 settembre ore 16.30 conferenza stampa, ore 17.00
apertura al pubblico.

 

ORARIO:
martedì, giovedì, sabato, domenica 10:00-12:30-15:00-19:00; mercoledì, venerdì
15:00-19:00.

INGRESSO
LIBERO

Leave a Comment