WEEK-END DELLA PATATA DOC

Michele Parodi.JPGVENERDI’ 24 E SABATO 25 OTTOBRE
I PRODUTTORI DELLA VALLA STURA E GARGASSA
FESTEGGIANO IL RACCOLTO DI PATATE 
CON PROPOSTE PRESSO LO SPACCIO  “FARMERS SHOP” DI ROSSIGLIONE
DELLA COOPERATIVA DI SANT’ANTONIO ABATE E CON DUE DEGUSTAZIONI IN RISTORANTI:  ALLA LOCANDA DELLA  FERRIERA  DI ROSSIGLIONE  E  A LA BERLOCCA DI GENOVA
 

Venerdì 24 e Sabato 25 Ottobre, e per tutti i 3 week-end successivi, fine settimana dedicato alle patate della Valle Stura e della Val Gargassa, con la possibilità di acquistare queste deliziose primizie dell’entroterra genovese presso il punto vendita-spaccio della Cooperativa Agricola Sant’Antonio Abate di Rossiglione, in via G.B. Olivieri 5 (tel. 010925814 , orario venerdì dalle 8.00 alle 12.00  sabato dalle 8.00  alle 12.00  e dalle 16.00  alle 19.00). L’iniziativa, promossa dai produttori aderenti alla Cooperativa Agricola Sant’Antonio Abate, punta a far conoscere al grande pubblico le straordinarie qualità delle patate di queste valli: particolarmente gustose perché nascono in collina, in terreni concimati con grandi quantità di letame, avendo tutti i produttori un allevamento di mucche da latte. «Si tratta di patate estremamente pregiate – afferma Michele Parodi (foto)  dell’Azienda Agricola “Giassetto” tra quelle che aderiscono all’iniziativa – e destinate a svariati usi in cucina, a seconda delle varietà». Sono tre quelle che si producono in Valle Stura e in Val Gargassa: Lisetta, Kénnebec e la deliziosa e famosissima Quarantina. Diverse per gusto e per proprietà organolettiche, hanno altrettante differenti destinazioni. Ecco un quadro.
Lisetta: è una patata precoce, a pasta gialla, dalla forma irregolare, adatta a tutti gli usi in cucina (specie gli gnocchi), ma possibilmente da utilizzare prima che arrivi l’inverno.
Kénnebec: è invece una patata tardiva, a pasta bianca, con tuberi di grossa pezzatura, ottima per purè, ma anche per essere bollita o fritta.
Quarantina: ovvero la patata genovese “dop”. Coltivata in tutto l’entroterra di Genova e del Tigullio, era nota con diversi nomi locali. Le testimonianze sulla sua origine rimandano fino agli anni 1880, ma le sue caratteristiche corrispondono a quelle di una varietà conosciuta già a fine Settecento, quando iniziò la coltivazione della patata in Liguria. Malgrado il nome (“quarantina” ricorda il ciclo breve), è una varietà semiprecoce, di media conservabilità, adatta ai terreni sabbiosi di montagna; i tuberi sono tondeggianti e irregolari, con gemme medio-profonde e con sfumature rosa alla base delle gemme; il colore della buccia è chiaro; la pasta è bianca e di tessitura fine e compatta. Di sapore eccellente, è adatta per tutti gli usi di cucina, ottima per fare gli gnocchi (basta l’aggiunta del 25% di farina), oppure unita con lo stoccafisso in umido o con le trenette al pesto.
 

Sono diversi i produttori di patate della Cooperativa Agricola Sant’Antonio Abate di Rossiglione: Azienda Agricola Giassetto di Michele e Pietro Parodi (Masone, tel. 348 6973236); Azienda Agricola Castellanetti di Gianfranco Parodi (Rossiglione, tel. 339 4122777); Azienda Agricola Battura di Lorenzo Pesce (Rossiglione, tel. 338 4392758); Azienda Agricola Curella di Paolo Ravera e Davide Timossi (Rossiglione, tel. 349 7742550); Azienda Agricola Bricco di Davide Pesce (Tiglieto, tel. 349 6887830).
 

Nel punto vendita-spaccio della Cooperativa di via G.B. Olivieri 5 a Rossiglione (tel. 010925814) presieduta daa Gianfranco Pesce (foto) si potranno acquistare le patate, come anche latte fresco e carne, anche questi prodotti dalle aziende agricole della Cooperativa Sant’Antonio Abate. Ma ci sono anche due ristoranti che, contemporaneamente, organizzano degustazioni, utilizzando le patate di queste terre e di questi produttori: la Locanda della Ferriera di Rossiglione (via Giuseppe Mazzini 18, tel. 010 9239054) e l’Enoteca Ristorante La Berlocca di Anna Donato di Genova (via Macelli di Soziglia 45, tel. 010 4075555).
 

INFORMAZIONI

 

CONSORZIO VALLE STURA EXPO
Via Caduti della Libertà 9
16010 Rossiglione (Genova)
Tel. 010 924256 – Fax 010 9239842
E-mail: info@vallesturaexpo.it
Sito Internet: www.consorzioexpovallestura.com
 

 

Leave a Comment