Cos’è la stampa a caldo

Una tecnica molto diffusa ai giorni nostri che viene commissionata molto spesso nelle tipografie e di cui esistono vere e proprie scuole tecniche che formano personale specializzato, è la stampa a caldo. Questa tecnica di stampa, è riferita al metodo attraverso la quale, si ottiene un trasferimento per mezzo della pressione e del calore dell’immagine sorgente su un altro supporto. L’immagine che viene trasportata durante questo processo, è costituita da 4 strati. Il primo strato è originariamente formato da un materiale sintetico. Successivamente questo primo strato viene separato dal secondo, tramite una tipo di cera particolare, che fa in modo che le tinte possano spostarsi da un’immagine ad un’altra. Gli elementi che compongono il terzo strato, che rappresenta la parte a colori, viene costituito da elementi metallici. Infine, l’ultimo processo che viene impresso sull’immagine trasferita, è proprio la sostanza adesiva che, con il calore, determina l’adesione definitiva.

Come in un cd, anche lo spessore di questa tecnica è millesimale in quanto, non è chiaramente percettibile ad occhio nudo. La lavorazione, quindi, viene effettuata attraverso l’utilizzo di macchine sofisticatissime che vengono manovrate con accurata precisione. Ad esempio, l’incisione realizzata su metallo, necessita una grande precisione per ottenere un prodotto di qualità.

Leave a Comment