Le Radici di Gallipoli

Dovete scegliere una bella città pugliese in cui trascorrere le vostre vacanze? Non avete che l’imbarazzo della scelta ma se desiderate il meglio scegliete Gallipoli: La bella città. Questo il significato del suo nome in greco. Risiede sul lato ovest del Salento e risplende per effetto delle sue due anime quella antica e quella moderna. A congiungere, è un ponte in pietra del 1600. Attraversarlo significherà entrare nella storia millenaria della città, un po’ messapica, magnogreca, romana e bizantina. Questo miscuglio di culture si riflette nelle varie bellezze monumentali, “abitanti” di quel centro storico che si regge su un’antica isola calcarea. Ma non abbiate fretta di abbandonare la terraferma. Intenti al passaggio (controcorrente) dal nuovo al vecchio, potete gustarvi sulla vostra sinistra il Castello Angioino (edificato nel 1200) galleggiante sul mare. I suoi tre torrioni circolari e la torre poligonale fanno la guardia alla città e al porto. Il sistema difensivo fu potenziato nel 1500, quando venne edificata un’ulteriore fortificazione, il “Rivellino”, collegato alla fortezza principale da un ponte levatoio V imbatterete prima di tutto nelle chiese quella di Santa Maria degli Angeli, di San Domenico di, San Francesco d Assisi, di san Francesco, di Paola della Purità e del Crocefisso.
Domina, però, dal punto più alto e centrale dell isola la cattedrale dedicata a Sant Agata esemplare barocco assai suggestivo Portavoce dei secoli tra il 1500 e il 1700 invece sono quei Palazzi signorili che s innalzano a pochi passi dagli edifici sacri. Volete saperne di più sulle antiche usanze e mestieri della gente di qui? Scendete nel frantoio sotterraneo di Palazzo Granafei poco distante dalla Cattedrale. Nel trappeto ,scavato nella roccia, i contadini producevano l’olio lampante e punta di diamante del commercio di un tempo. Non dimenticate poi di fare un salto alla fontana greca in piazza del Canneto e al porto peschereccio la cui fama è legata al mercato del pesce. Vi è venuta voglia di mare. Scoprite quel litorale lungo 20 km della perla dello Jonio, altro nome di Gallipoli. La sabbia si amalgama agli scogli nella cornice degli stabilimenti balneari più modaioli: Rivabella, Lido Conchiglie, Baia Verde solo per dirne alcuni. Il sole li accende di giorno le luci della discoteca di notte. Preferite il relax alla confusione? Scegliete l area protetta del Parco naturale regionale Isola di Sant Andrea e litorale di Punta Pizzo. Un paesaggio naturale incontaminato sulla costa jonica. Un antico faro del 1800 illumina quell isola estesa per 50 ettari a circa un miglio dal centro storico. Antico insediamento già nell età del Bronzo ,poi, area di pascolo per le greggi. Oggi è l unico nido per il gabbiano corso specie assai rara. Ma l’ area incontaminata si estende oltre fino ad abbracciare anche le località Punta della Suina, Torre del Pizzo e Li Foggi. In esclusiva per voi e a portata di sguardo fondali sabbiosi, coste frastagliate e acque limpide. Contemplate questo spettacolo all ombra di quelle fitte pinete che racchiudono al loro interno interessanti specie vegetali: orchidee, calendule, pratoline, mirto e corbezzolo. Una vacanza dalle mille sfaccettature vi aspetta dunque qui a Gallipoli. Tranquilla o scatenata, immersa nel passato o nel presente più modaiolo. Ce n è per tutti i gusti insomma. Scopri questa bellissima terra alloggiando nella struttura che meglio risponde alle tue esigenze. Scegli la soluzione migliore consultando questa lista di Case Vacanza Gallipoli o di Appartamenti Gallipoli.

Leave a Comment