GIOVEDÌ 9 FEBBRAIO 2012 RIAPRE I BATTENTI LA STORICA TAVERNA DI COLOMBO DI VICO DELLA SCIENZA

GIOVEDÌ 9 FEBBRAIO 2012 ALLE ORE 18 RIAPRE I BATTENTI LA STORICA TAVERNA DI COLOMBO DI VICO DELLA SCIENZA. GESTIONE AFFIDATA AL NOTO CHEF BIAGIO CACCIAGUERRA. IL RESTYLING CONDOTTO DAGLI ARREDATORI LUCA E ANDREA PENNINI. IL MOTTO: CUCINA A CHILOMETRO ZERO

Giovedì 9 Febbraio 2012, dalle ore 18 in poi, riapre i battenti con un aperitivo inaugurale la Taverna di Colombo. Lo storico ristorante di Vico della Scienza 6 Rosso a Genova, nella zona della Maddalena, tornerà a splendere grazie alla gestione del noto chef genovese Biagio Cacciaguerra e del suo socio Fausto Cavanna, esperto enologo. L’inaugurazione arriva dopo un attento lavoro di restyling condotto dai fratelli Luca e Andrea Pennini, arredatori e autentici maghi del design per parecchi locali della città. «La Taverna di Colombo – afferma Biagio Cacciaguerra – manterrà inalterata la sua storica vocazione: cucina tradizionale genovese, alla maniera delle nonne. In più, proporremo qualche rivisitazione personale della cucina italiana. Ma la filosofia sarà improntata al chilometro zero: utilizzeremo soltanto prodotti della nostra terra, tutti di primissima qualità. Anche nella lavorazione cercheremo di rispettare l’ambiente: cotture brevi, piatti leggeri e poco utilizzo dei fornelli. Sarà preparato tutto in casa: dai primi piatti ai dolci e alle verdure, che non saranno concepite come un contorno, bensì come piatto principale». Quanto agli arredi, il locale è completamente rivisitato da Luca e Andrea Pennini, con la collaborazione di Alessandra Alberici. «Manterremo – spiega Cacciaguerra – il bancone all’ingresso in legno, che è tipicamente genovese, ma per quanto riguarda i coperti ci saranno parecchie modifiche». L’idea è di rendere la taverna più semplice e ariosa: poltrone con juta, pareti sulle tonalità del grigio (chiaro e scuro in alternanza), lampade che riprenderanno il motivo delle poltrone. Sopra il bancone, altre lampade costruite all’interno di fiaschi di vino. I coperti saranno quarantadue in tutto. Sui tavoli in legno, le cartine dei vari viaggi di Cristoforo Colombo. Come detto, Biagio Cacciaguerra si occuperà della cucina, mentre Fausto Cavanna sarà il responsabile di sala e curerà, oltre ai piatti, anche l’aspetto del vino. Potendo contare su un’ampia cantina, la Taverna di Colombo garantirà una lista di vini abbastanza fornita, in particolar modo con etichette liguri e piemontesi, da abbinare alle tradizionali ricette di casa nostra. In tema con la filosofia del locale, ci saranno anche etichette di vino biologico. Ma la Taverna di Colombo si candida a diventare, oltre che un ristorante, anche una vera e propria “officina del gusto”: lo chef Biagio Cacciaguerra, infatti, ha intenzione di tenere, durante la settimana, dei corsi di cucina che saranno aperti a tutti. La Taverna di Colombo sarà aperta a pranzo tutti i giorni, dal Lunedì al Sabato. Giorno di riposo, la Domenica. Quanto alle aperture serali, si comincerà con il Venerdì e il Sabato. Il menu sarà alla carta, e con prezzi per tutte le tasche. Si utilizzeranno solamente prodotti di stagione, dai pesci alle carni alle verdure, e per tutti i vari fornitori del ristorante saranno messe in evidenza delle schede informative. Chilometro zero, ma anche massima trasparenza.

Come raggiungere il locale: la Taverna di Colombo si trova in Vico della Scienza 6 Rosso, nel cuore del centro storico. A due minuti a piedi da Via Garibaldi, angolo Piazza della Meridiana: basta scendere in Vico ai Quattro Canti di San Francesco e proseguire prendendo la prima traversa a destra dopo l’incrocio con Via della Maddalena.

BIAGIO CACCIAGUERRA. Profilo

Siciliano di origini e genovese d’adozione, Biagio Cacciaguerra ha 33 anni. Conduce il mestiere con passione e con un forte spirito di inventiva e di scoperta. Nel capoluogo genovese si è fermato per amore e ha messo su famiglia. Ha lavorato per dieci anni presso le cucine dell’Hotel Bristol in Via XX Settembre, poi è stato lo chef di vari ristoranti genovesi. Ma ha avuto anche esperienze all’estero: Lione, la Foresta Nera, il Messico. Da tutti i posti è tornato con qualche ricetta, che ha poi saputo inserire all’interno del suo ricco carniere. Prepara dagli antipasti ai dolci e ama “scorporare” anche le ricette tradizionali. Cerca di lasciare sempre la sua “firma” nei vari piatti. Qualità e un pizzico di magia.

INFORMAZIONI

Taverna di Colombo

Vico della Scienza 6 Rosso – Genova

Email: tavernadicolombo@gmail.com

Leave a Comment