Vignale: da oggi trasparenza nelle partecipate e fine dei doppi incarichi

Il Consiglio regionale ha approvato le proposte di Progett’Azione (Vignale primo firmatario), che prevedono l’introduzione del principio della trasparenza totale anche per le società partecipate e la fine dei doppi incarichi per tutti gli eletti.

Due le novità all’anagrafe degli eletti regionali votate oggi. Innanzitutto l’istituzione – entro 90 giorni-  di una specifica sezione ‘Trasparenza’ all’interno dei portali internet di tutte le società partecipate all’interno della quale dovranno essere pubblicate remunerazioni salariali, bilanci, consulenze, contributi, sussidi o benefici economici assegnati, elenco di tutti gli affidamenti di incarichi esterni.

Inoltre è stata approvata l’incompatibilità del doppio incarico  per eletti, sindaci o dirigenti regionali o nazionali di partito. Questo significa che entro 3 mesi chi è sindaco, consigliere provinciale, regionale o comunale non potrà  contemporaneamente essere presidente o membro di un consiglio di amministrazione di società a partecipazione regionale.

Grazie ai nostri emendamenti la nuova legge non garantirà solo la massima trasparenza nei confronti di assessori e consiglieri regionali ma si farà luce  in un settore, come quello delle partecipate, fino ad oggi buio e si metterà fine allo spiacevole intreccio che si era creato tra società pubbliche e politica e che vedeva le une diventare il lavorificio della seconda.

In un momento di disordine e confusione politica come quello attuale, occorre dare ai cittadini un segnale forte di trasparenza e di rispetto degli impegni per questo motivo il voto di oggi rappresenta un’importante vittoria non solo dei singoli consiglieri ma della buona politica.