Epicondilite

L’Epicondilite, anche chiamata “gomito del tennista” è una infiammazione che colpisce i tendini e i legamenti del gemito, per irridiarsi poi a tutto il braccio e alla mano del soggetto.

In seguito a prolungati movimenti a livello del braccio, eccessivi sforzi o movimenti improvvisi, si potrebbe verificare la comparsa di una infiammazione a livello dei tendini di una o entrambe le braccia, causando dolore e disagi a muovere l’arto.

Il nome gergale “gomito del tennista” deriva dal fatto che sono soprattutto coloro che praticano codesto sport a soffrire del disturbo, in quanto il tennis impiega molto il braccio e l’area intorno al gomito dell’arto che impugna la racchetta. Anche coloro che trasportano carichi pesanti, oppure scrivono molto o fanno altri lavori per i quali usano molto le mani e le braccia, possono riferire di soffrire di Epicondilite.

Tale disturbo, seppur non grave e facilmente curabile, non va assolutamente trascurato. Qualora infatti non si prestasse adeguata attenzione al disturbo e non si seguissero le terapie raccomandate dal medico, l’Epicondilite potrebbe cronicizzarsi, determinando problemi di seria entità che non potranno poi più essere curati efficacemente nel tempo.

Qualora soffriste di Epicondilite il consiglio è quello di rivolgervi al vostro medico di fiducia, il quale saprà consigliarvi sulla terapia migliore da seguire, sulla base del vostro singolo caso. Le terapie solitamente prescritte prevedono l’utilizzo di speciali antinfiammatori, i quali consentono una riduzione del gonfiore e dell’infiammazione a livello del tendine, oltre a consigliare di mantenere a riposo il braccio sino alla completa guarigione.