Fino al 1/12/2011 su eBay asta benefica di mima per i bambini del Camerun, progetto Educalcio

mima, brand per la prima infanzia, su e-Bay con una nuova asta benefica per i bambini del Camerun a sostegno del progetto Educalcio

Asta attiva

20 Novembre – 1 Dicembre

mima personalizzatoEducalcio

mima, brand emergente di prodotti per bambini, mette a disposizione per un’asta pubblica di beneficienza su eBay che avrà il via dal 20 novembre al 1 Dicembre, un passeggino modello Xari, un pezzo unico, personalizzato da bambini e adulti che seguono il progetto della scuola di disegno “Giocare con l’Arte”. Partecipare è semplice, basta collegarsi al sito www.ebay.it. Chiunque fosse interessato, potrà vedere e toccare con mano il passeggino Xari mima presso il negozio “La Chiocciola Baby”, Varedo (MB) – Via Circonvallazione, 16 (S.S. Monza-Saronno). xari_asta_mima_small

Da sempre mima si dimostra interessata alle problematiche che riguardano l’infanzia, infatti nel mese di giugno si è tenuta un’altra asta il cui ricavato è andato a favore di Unicef. In questa occasione l’attenzione è rivolta all’Assocazione Onlus “Educalcio Fondazione Kairos che si occupa di bambini Camerunensi in situazioni di assoluta povertà. Il ricavato consentirà di assicurare loro, tra le altre cose, il pranzo di Natale.

L’Associazione “” nasce nel febbraio del 2010 dall’idea di un gruppo di persone che, per vissuto personale, sono molto vicine ad una terra così bisognosa come il Camerun. La onlus non ha fini di lucro ma solo di solidarietà umana. Con ciò che si otterrà grazie all’asta si propone di realizzare, oltre al pranzo di Natale, una serie d’iniziative di formazione e di volontariato nelle aree più bisognose del Camerun.

I prodotti mima sono oggetti di vero design che non rinunciano mai alla praticità, il passeggino Xari messo a disposizione presenta un valore aggiunto, è l’espressione della creatività come fattore di formazione e crescita, partendo dall’idea che tutti possano fare Arte attraverso il gioco.

In un’epoca così in fermento, dove il tempo non è mai a sufficienza, “Giocare con l’Arte” va controcorrente, investendo denaro ed energie in qualcosa che richiede sicuramente più tempo e maggiori sacrifici, ma che altrettanto sicuramente da frutti molto preziosi. L’Arte è uno strumento di comunicazione culturale per l’educazione e la crescita personale.

La scuola “Giocare con l’Arte” è nata quasi per caso da un’intuizione di Beatrice Pauselli, Omar Barella e Giuseppe Ossoli (titolari di uno studio di consulenza aziendale): tenere un corso di pittura per i figli dei dipendenti.

In breve tempo da questa piccola iniziativa, prende forma il progetto con l’obiettivo di educare all’Arte per sviluppare la creatività come futura fonte d’innovazione non solo nell’impresa, ma anche in ambiti sociali indipendenti dalla stessa. Nel 2010, su iniziativa di Enzo Cremone, autore dei corsi di pittura, la “scuola” si estende agli adulti. L’Arte è a portata di tutti. Per ognuno è possibile trovare un metodo in grado di educare e sviluppare la propria creatività individuale, di promuovere un gusto e un senso estetico.

Come anticipato l’asta avrà inizio il 20 novembre, la base di partenza è di 950.00 euro. Tutte le informazioni su e-Bay

Prendere parte all’asta è molto importante per garantire un sereno Natale a 80 bambini.

Leave a Comment