LiveXtention tra le migliori agenzie internazionali

Finalista all’IMC European Awards 2011 con ‘The Mixing Star’
LX porta l’eccellenza Italiana in Europa

GianniFiammengoLiveXtention si conferma leader internazionale in Comunicazione integrata e Trade Marketing. È quanto emerge dalla classifica dei 60 finalisti degli IMC (Integrated Marketing Communications) European Awards 2011, resa nota da Bruxelles il 23 settembre, che vedrà competere le migliori agenzie di Marketing e Comunicazione integrata di tutta Europa, già premiate a livello nazionale e valutate online da 52 giurati esperti del settore.

Obiettivo della gara, organizzata dall’IMCC (Integrated Marketing Communications Council of Europe), è quello di riconoscere l’eccellenza e premiare il merito nel mercato delle agenzie di comunicazione, su cui la crisi economica sembra aver avuto degli effetti positivi, stimolando creatività e strategia.

LiveXtention, insieme ad una sola altra agenzia italiana, è stata selezionata per il progetto The Mixing Star, contest internazionale realizzato per Illva Saronno e già vincitore dei premi Freccia d’Oro e d’Argento assegnati a Milano da AssoComunicazione per le migliori campagne di marketing di relazione.

La campagna The Mixing Star, che ora concorrerà agli IMC European Awards 2011 nella categoria Retail or Trade Marketing, consisteva in una competizione internazionale per bartender, chiamati a proporre il nuovo Disaronno signature cocktail. Il recruiting dei partecipanti si è svolto interamente online, con targeting contestuale (Google Display Network e Search), per likes e interessi (Facebook), e con una Facebook app professionale (Mixing Trivial).

Con questo riconoscimento europeo LiveXtention consolida il proprio primato nelle tecniche più innovative di marketing e comunicazione digitale, attraverso un’acuta abilità creativa ed una efficace capacità strategica di pianificazione media orientata ai risultati, in grado di sfruttare e sviluppare al meglio le potenzialità dei differenti canali disponibili, comprese quelle legate ai nuovi social media.

Leave a Comment