Da Gluck a Beethoven: Reinhard Goebel e Federico Guglielmo in concerto

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PADOVA E ROVIGO
Mousikè – I Concerti della Fondazione
nelle provincie di Padova e Rovigo
17^edizione 14 ottobre 2010 – 11 giugno 2010

Da Gluck a Beethoven: Reinhard Goebel e Federico Guglielmo in concerto
Sabato 6 novembre a Limena (PD), il direttore tedesco guiderà l’Orchestra di Padova e del Veneto in un concerto a ingresso libero

Sabato 6 novembre 2010 , alle ore 21.00 , presso il Teatro Falcone e Borsellino di Limena (PD), si terrà il quarto appuntamento di “ Mousikè. I concerti della Fondazione”, 17^ Rassegna di eventi musicali promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo . Due i temi che ispirano l’edizione di quest’anno: i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia e l’Ottocento, cui si ispira anche la mostra, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo insieme al’Accademia dei Concordi e al Comune di Rovigo, ospitata a Palazzo Roverella (Rovigo), dal 29 gennaio al 12 giugno 2011, intitolata L’Ottocento elegante.

Protagonisti della serata saranno il famoso violinista Federico Guglielmo e l’ Orchestra di Padova e del Veneto , guidata dal grande direttore tedesco Reinhard Goebel . Il programma prevede musiche della seconda metà del Settecento e dell’Ottocento. Il Concerto per violino e orchestra di Franz Clement , eseguito in prima europea, in tempi moderni, sarà preceduto e seguito rispettivamente dalle musiche del balletto Don Juan ou Le Festin de pierre di Christoph Willibald Gluck, e dalla Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 di Ludwig van Beethoven.


L’evento si inserisce in un fitto calendario di concerti: in tutto trentadue appuntamenti, da giovedì 14 ottobre 2010 a sabato 11 giugno 2011 distribuiti in vari comuni grandi e piccoli delle province di Padova e Rovigo. L’edizione di quest’anno è particolarmente importante: il suo titolo, Mousikè, attinto all’etimologia della parola musica (dal greco mousikòs , ovvero ‘relativo alle Muse’, figure che nella mitologia governano le arti), esprime la volontà di inaugurare un percorso che nel prossimo futuro porterà sempre più la Fondazione ad accogliere nella propria programmazione ‘musicale differenti stili e forme di espressione artistica.

Grande riformatore del teatro della seconda metà del Settecento, Christoph Willibald Gluck compose, attorno alla prima metà degli anni ’60 del Settecento, diversi balletti pantomima. Tra questi di particolare importanza è quello intitolato Don Juan ou Le festin de pierre . La prima esecuzione del balletto ebbe luogo il 17 ottobre 1761 presso il Burgtheater di Vienna. Alla capitale austriaca è legato anche il secondo compositore in programma: Franz Joseph Clement. Violinista, oltre che compositore (a lui Beethoven dedicò il suo Concerto per violino e orchestra), Clement compose il Concerto per violino e orchestra in re maggiore attorno al 1805. La riproposta di questo concerto, affidata al violinista Federico Guglielmo, sarà la prima in Europa, in tempi moderni. Al 1799/1800 risale invece la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 di Ludwig van Beethoven. Con quest’opera, il compositore di Bonn si inserisce nel solco della tradizione del genere sinfonico subito dopo Haydn e Mozart.

Nato nel 1952, Reinhard Goebel ha ricevuto le prime lezioni di violino da F. Meier, E. Melkus, M. Leonhardt e S. Gawriloff. Nel 1973 ha fondato Musica Antiqua Köln, firmando nel 1978 un contratto discografico di esclusiva con la Deutsche Grammophon. Le sue registrazioni con Musica Antiqua Köln hanno ottenuto i più prestigiosi premi del disco in tutto il mondo. Collabora come direttore con alcuni tra i più famosi solisti, come per esempio C. Schäfer, L. Kavakos, K. Kashkashian e molti altri. Attualmente si dedica alla direzione di orchestre moderne, per esempio l’Orchestra Beethoven di Bonn, la Duisburg Philharmoniker, la Gewandhaus di Lipsia, le Orchestre da camera di Monaco e di Zurigo, la Filarmonica di Dresda e numerose altre. Nel gennaio 2009 è stato nominato Primo direttore ospite alla Bayerische Kammerphilharmonie. Nel maggio 2009 ha fatto il suo debutto con la Sächsische Staatskapelle di Dresda come direttore, a Taiwan con la Taipei Philharmonic e, in ottobre in Australia con la Melbourne Symphony Orchestra.

Nato a Padova nel 1968, Federico Guglielmo ha iniziato lo studio del violino con il padre e si è diplomato al Conservatorio di Venezia. Ha frequentato masterclasses di violino, musica da camera e direzione d’orchestra con, tra gli altri, Accardo e Spivakov. Incoraggiato da C. Hogwood, si è presto dedicato allo studio della prassi esecutiva ed all’esecuzione su strumenti barocchi e classici. Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali. Regolarmente presente nelle maggiori sale ed in festival in Italia ed in tutto il mondo esibendosi anche quale solista con importanti orchestre, nel 1994 ha fondato L’Arte dell’Arco. Ha registrato più di cento CD per importanti case discografiche. Titolare della classe di musica d’insieme per archi presso il Conservatorio di Firenze, tiene corsi di violino e violino barocco in Italia ed in Giappone. Suona frequentemente lo Stradivari Re di Prussia (Cremona, 1703), che alterna con un Gennaro Gagliano del 1757, gentilmente concessi da una collezione privata, e un violino barocco di Bernardus Calcanius (Genova, 1710).

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti

Per informazioni: www.fondazionecariparo.it

Ufficio Stampa
STUDIO P.R.P.

Alessandra Canella
Via del Vescovado, 79
35141 Padova Tel. 049 – 8753166
canella@studiopierrepi.it
http://www.studiopierrepi.it

Leave a Comment