Stefano Donnarumma (Terna) su transizione ecologica: “Mettere a fattor comune le competenze”

Intervistato da “Teleborsa”, Stefano Donnarumma ha richiamato l’attenzione sull’importanza di una direzione comune nella transizione ecologica in atto.

Stefano Donnarumma

Cooperare per snellire la transizione: il messaggio di Stefano Donnarumma

Percorsi congiunti da realizzare integrando competenze, impegno e intenti da parte di tutti gli attori coinvolti. In un’intervista rilasciata a margine dell’evento “L’Italia e la sfida della transizione ecologica”, organizzato da Terna, l’AD e DG Stefano Donnarumma si è espresso sul bisogno di un approccio coordinato per avanzare nel percorso sostenibile. “Nella transizione ecologica gli attori che entrano in campo sono tanti e le infrastrutture sono tante”, ha commentato l’AD e DG: infrastrutture che coinvolgono il settore energetico e quello dei trasporti, ad esempio, per cui “ci sono possibili integrazioni, percorsi congiunti, paralleli”. Si tratta di un processo che riguarda ampiamente anche l’ambito delle competenze: da qui, ha aggiunto Stefano Donnarumma, nasce l’importanza di “mettere a fattor comune le competenze, la forza delle aziende, delle organizzazioni per andare tutti nella stessa direzione”.

Transizione, esecuzione dei progetti e semplificazione: per Stefano Donnarumma “siamo su un buon percorso”

Aggiungendo inoltre come le grandi aziende, anche quelle a partecipazione pubblica come Terna, siano “le locomotive del nostro Paese” grazie agli apporti in investimenti e competenze, Stefano Donnarumma ha parlato anche dell’efficace rapporto tra mondo aziendale e mondo istituzionale. “Molte sono le persone che al Governo ascoltano e dialogano con noi, aziende infrastrutturali grandi, importanti”, ha segnalato l’AD e DG: “Capiscono l’importanza dei suggerimenti che possiamo dare sui piani e le proposte che possiamo fare sui progetti”, anche in riferimento alla moltitudine di attori coinvolti, ad esempio, nel PNRR. Centrale nelle agende nazionali e internazionali, la transizione ecologica prevede, infatti, da un lato sforzi coordinati, dall’altro accelerazione, anche nell’ottica della semplificazione burocratica. “Siamo su un buon percorso”, ha commentato Stefano Donnarumma ai microfoni di “Teleborsa”: “Anche nelle nostre procedure c’è stato un certo snellimento. Certo, l’impegno è molto grande e importante. Esistono ancora, secondo me, delle possibilità di semplificazione ma sono certo che il Governo stia andando in quella direzione”.

Leave a Comment