Enel scala la Top 100 Refinitiv, Francesco Starace: “Impegno per società più inclusiva”

Anche quest’anno Enel è stata riconosciuta da Refinitiv come una delle società con il maggior grado di diversità e inclusione. Il Gruppo guidato da Francesco Starace raggiunge il 7° posto a livello globale, prima tra le realtà italiane.

Francesco Starace

Francesco Starace: “Onorati della riconferma. Enel leader nel settore Electric Utilities”

Nuovo traguardo raggiunto da Enel in tema di sostenibilità sociale. Nell’edizione 2021 del Diversity & Inclusion Top 100 elaborato da Refinitiv, il Gruppo ha guadagnato ben dieci posizioni, passando dal 17° al 7° posto a livello globale tra le società maggiormente impegnate ad offrire un ambiente di lavoro il più inclusivo possibile. La società guidata da Francesco Starace ha inoltre conquistato il primo posto tra le aziende italiane, superando Hera e Telecom Italia. Refinitiv, fornitore globale di dati dei mercati finanziari, si occupa ogni anno di valutare oltre 11.000 società quotate prendendo in considerazione numerose fonti pubbliche, dai bilanci di sostenibilità fino alle news e ai siti web. Diversità, inclusione, sviluppo delle persone e controversie in ambito lavorativo sono le quattro macro-categorie utilizzate per elaborare la classifica 2021, ambiti nei quali Enel si è distinta soprattutto grazie a iniziative in materia di parità di genere, integrazione delle persone con disabilità e ricerca dell’equilibrio tra vita professionale e privata dei dipendenti. Soddisfatto Francesco Starace, che si è detto “onorato” della riconferma da parte di Refinitiv. L’AD e DG ha poi sottolineato che il Gruppo risulta anche quest’anno leader nel proprio settore, quello Electric Utilities, dove compare anche Enel Amèricas, che opera nei Paesi del Sud e del Centro America.

Francesco Starace: “Miglioreremo risultati per contribuire ad una società più inclusiva”

“Si tratta di un ulteriore importante riconoscimento del nostro continuo impegno sui principi di pari opportunità e integrità – ha continuato Francesco Staraceed è il risultato della nostra costante attenzione alla diversità di genere, alle politiche di inclusione sul posto di lavoro e allo sviluppo del capitale umano”. Un’attenzione ben delineata nell’ultimo Piano di Sostenibilità, che dedica una parte importante alle persone che lavorano in Enel. In materia di diversità e inclusione, il Gruppo punta a raggiungere entro il 2022 il 50% di donne coinvolte nei processi di selezione, promuovendo così l’aumento di donne manager e middle manager. “Questi principi di sostenibilità sono integrati nelle nostre attività operative e nei servizi che forniamo ai nostri clienti. Per il futuro – ha detto Francesco Staraceci impegniamo a migliorare ulteriormente i nostri risultati in questi ambiti, a vantaggio dei nostri stakeholder e con l’obiettivo di contribuire alla creazione di una società più inclusiva”.

Leave a Comment