Il lato selvaggio della Corsica

La Corsica è una delle isole principali del mar Mediterraneo; rispetto alla sorella isola Sardegna, la Corsica è molto più economica. Distante dalle coste italiane di solo 80 chilometri, anche il traghetto per arrivarci è enormemente più economico rispetto a quello per la Sardegna. La Corsica si può suddividere in due macro-zone: la zona del Nord è “capitalizzata” da Bastia; mentre nel Sud la “capitale” è Ajaccio,che è anche capoluogo effettivo dell’isola. Tutta la Corsica è un’isola al limite del selvaggio; sono infatti molti i massicci sulla costiera che superano i 2000 metri di altezza. É infatti possibile viaggiare comodamente verso la Corsica a partire da 19 euro, con possibilità di viaggiare anche in cabina solo a 60 euro. Potrai prenotare il tuo traghetto su Traghettocorsica.com, consulta periodicamente il sito per scoprire le offerte disponibili. Di seguito troverai descritte alcune delle attrazioni più rustiche e selvagge dell’intera isola.

Gole della Restonica

Siete indecisi tra mare e montagna? Perché nella stessa giornata non affrontare entrambe le opportunità che l’isola ti offre!
Ci sono zone meravigliose nei dintorni di Corte, cittadine nella provincia di Bastia, nel parco regionale della Corsica. Le gole della Restonica hanno una somiglianza impressionante al Trentino: abeti verdi,sentieri fra fitti boschi, torrenti e piscine naturali con acque limpidissime dov’è possibile farci il bagno. É come se la Val di Fassa fosse immersa nel mar Mediterraneo.

I paesaggi costieri

Visitare la costiera è una delle esperienze da fare durante il proprio soggiorno in Corsica; Calanchi di Piana, deserto delle Agriate, riserva naturale di Scandola sono solo alcune delle innumerevoli mete da visitare durante il proprio tour. Il deserto delle Agriate è una regione di macchia mediterranea della Corsica settentrionale e si sviluppa sulla costa da San Fiorenzio all’isola Rossa. Questa è l’unica grande zona della Corsica senza un vero e proprio tratto di strada sulla costiera. Infatti è possibile visitare le costiere o grazie ad un avventuroso trekking o direttamente dal mare. Nonostante il nome la zona è tutt’altro che deserta: montagne verdi e torrenti regnano da protagoniste principali.

I laghi

La natura della Corsica riserverà sempre tante sorprese, proprio come i suoi laghi. Cinque sono i laghi principali dell’isola. Il lago di Melo è uno dei punti più affascinanti delle gole della Restonica. Si trova a circa dieci chilometri da Corte ed è di solito il punto di partenza per chi vuole fare escursioni sul lago di Capitello; ghiacciato per sei mesi l’anno può essere ammirato anche nei mesi invernali. Il lago di Capitello può essere descritto con una semplice parola: mozzafiato. Anch’esso di origine glaciale, è raggiungibile con un percorso di trekking, attrezzato con scale e corde, che parte dalla valle della Restonica. Raggiunto il lago sarà possibile fare una bellissima passeggiata circondata da rocce e prati verdi, totalmente immersi nella natura. Il lago di Creno offre invece una delle migliori “spiagge”; è infatti l’unico circondato completamente da alberi; a rendere tutto molto più speciale sono le ninfee che coprono la superficie dell’acqua.

Se siete quindi alla ricerca di un’avventura in piena estate, immersi tra mare e montagna l’isola Corsica è la meta ideale per i vostri desideri avventurieri. 

Leave a Comment