Il ruolo strategico delle PMI in questo periodo storico

Parliamo di cambiamenti! 

Nel presente e nell’immediato futuro si prospettano nuovi scenari. Sappiamo che le nostre imprese sono sempre riuscite a ri-nascere, e cambiare significa cambiare in meglio. Questo è ciò che viene chiesto agli imprenditori del Nord-Est.

Il Nord-Est, valorizzato dalle PMI ha visto veri e propri esempi di resilienza; esempi da cui prendere spunto per poter uscire da un momento così critico come quello attuale. Le aziende sono state costrette ad affrontare notevoli difficoltà per sostenere i cambiamenti organizzativi e i protocolli anti-covid, con conseguente modifica dell’approccio alla gestione delle risorse umane: smart-working.

Storie dunque di resilienza. Piegarsi senza mai spezzarsi: è ciò che viene richiesto ai nostri imprenditori in questa fase così difficile, oltre al necessario investimento in innovazione (oltre il 60% delle aziende intervistate da Confindustria è propensa ad investire in questo ambito).

 Ci sono infatti nuove esigenze da cui le aziende non possono sottrarsi. Le sfide di digitalizzazione, internazionalizzazione e sostenibilità per un business che viaggia sempre più in  modalità “smart”e con un “occhio etico” spalancato sul mondo.

Paradossalmente le limitazioni agli spostamenti e la trasformazione da un “lavoro in sede” ad un “lavoro da casa”, hanno svelato agli imprenditori e alle famiglie in affari come non sia così necessario il trasferimento fisico per fare business o per essere vicino ai propri dipendenti e collaboratori. Strettamente connesso alla digitalizzazione vi è il tema dell’internazionalizzazione. Essere connessi significa anche potersi “spostare” virtualmente nel mondo, e quindi essere comunque presenti ed attivi all’interno di mercati senza esserci fisicamente. Avere la possibilità di esportare il “Made in Italy” nel mondo è una “fortunata missione”, che le PMI italiane accolgono di buon grado. Il futuro pretende un business sostenibile. Tramite il rispetto delle normative europee, su tutte il “Green Deal”, le imprese possono unirsi sotto il grande tetto della sostenibilità ambientale.

“Cambiamo strada” è l’imperativo strategico

Per prenotare gratuitamente il tuo posto in sala: 

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-ruolo-strategico-delle-pmi-in-questo-periodo-storico-168917826767

AI SALUTI ISTITUZIONALI:

  • Sergio Giordani: Sindaco di Padova
  • Andrea Colasio: Assessore alla Cultura Comune di Padova
  • Roberto Marcato: Assessore Sviluppo Economico Regione Veneto

RELATORI INTERVENIENTI:

  • Laura CarpaneseConsulente di Direzione Psico-Socio-Analista dell’Organizzazione
  • Franco Ceccarello: Consulente di Direzione Psico-Socio-Analista dell’Organizzazione
  • Giorgio ChiozziDirettore Infineon Technlogies Italia S.R.L.
  • Gianni De LiberatoGeneral Manager Isoli S.P.A.
  • Giuseppe Izzo: Presidente del Gruppo Uese Italia S.P.A.
  • Antonella Negri Clementi: CEO Global Strategy S.R.L.
  • Federico Oggian: Comunicazione e Business Coach Ideeventure
  • Carlo Pasqualetto: A.D. Azzurro Digitale S.R.L.
  • Stefano Segato: Managing Director Naizil S.R.L.
  • Eduardo Sivori: Generale Carabinieri e Consulente Federcontribuenti

PROTAGONISTI TAVOLE ROTONDE:

  • Enrico Berto: Presidente Berto’s S.P.A.
  • Roberto Brusadin: Titolare Data Veneta Computers
  • Carlo Rossi Chauvenet: Docente Università Bocconi
  • Adolfo Maria Comari: Docente di Psicologia e Comunicazione
  • Alberto Danieli: Titolare Solaris Tende S.R.L.
  • Maurizio Drago: Giornalista Enogastronomico
  • Enrico Fiorentin: Docente Università degli Studi di Padova; Consigliere Comunale delega Politiche Giovanili
  • Franco Gallo: Presidente e A.D. Consulman S.P.A.
  • Pino Masciari: Imprenditore di Legalità
  • Marco Paccagnella: Presidente Federcontribuenti
  • Elena Sgaravatti: Presidente Planta Rei S.R.L.
  • Raffaele Zanon: Presidente Professione Impresa
  • Mario Grillo: Presidente Cooperativa Zanardi S.C.P.A.
  • Maurizio Ebano: Direttore Generale Fast Green Rete C.A.S.A.

Leave a Comment