Alessandro Noceti: le vicissitudini di Credit Suisse e i rischi post Archegos e Greensill

Il secondo gruppo bancario elvetico risente ancora delle crisi di Archegos e Greensill. Per Alessandro Noceti il titolo ora è in balia dell’incertezza.

Alessandro Noceti

Alessandro Noceti: titolo Credit Suisse illiquido, il problema è la polizza assicurativa

Non è esattamente quello che si può definire un buon inizio quello di Credit Suisse. L’istituto svizzero, dopo la perdita di 252 milioni registrata nel primo trimestre di quest’anno, ha infatti chiuso il secondo con un utile netto in calo del 78%. Numeri che hanno provocato la reazione immediata dei mercati. Sulla crisi del secondo gruppo bancario elvetico è intervenuto Alessandro Noceti, Direttore di Valeur Capital e Valeur Securities. Il professionista conosce bene l’Istituto, per il quale ha lavorato dal 2008 al 2015. Sono due, a suo avviso, le cause principali delle difficoltà incontrate da Credit Suisse. La prima riguarda la vicenda Greensill Capital: agli inizi di aprile il fondo londinese ha infatti dichiarato insolvenza, coinvolgendo anche alcuni importanti clienti della banca svizzera. Poco prima la stessa sorte era toccata al fondo americano Archegos Capital Management: il crollo ha coinvolto anche Credit Suisse, che ha subito ingenti perdite. “Il mercato – ha spiegato Alessandro Nocetiha iniziato a valutare se questi due eventi potessero innescare la polizza assicurativa operativa”. Tutto ciò ha portato al conseguente deprezzamento del titolo, “diventato ancora più illiquido e poco negoziato”.

Alessandro Noceti: i possibili scenari futuri

Per il manager di Valeur Capital ora sui titoli di Credit Suisse pesa soprattutto l’incertezza. Gli obbligazionisti si trovano di fronte due scenari: nel caso in cui venga attivata la polizza assicurativa operativa, il capitale o parte di esso risulterebbe perso. Se ciò non dovesse accadere, sarebbe possibile il recupero totale delle somme investite. In ogni caso, il danno reputazionale potrebbe avere conseguenze ancora più a lungo termine. È il motivo per cui l’Istituto si sta già muovendo per sviluppare una nuova strategia con un approccio al rischio più conservativo. Alessandro Noceti ha dato il via alla sua carriera nella finanza proprio in Credit Suisse. I primi anni ha ricoperto il ruolo di Analista per l’Area Investment Banking – Equity and Fixed Income Derivatives Sales. L’ultimo incarico quello di Direttore per la clientela italiana retail e istituzionale. Nel 2015 il manager ha dato avvio al suo percorso in Valeur Group, realtà indipendente specializzata in asset management, advisory, risk management, trading e real estate.

Leave a Comment