Come raggiungere l’isola d’Elba e come muoversi

L’isola d’Elba è sicuramente una fra le destinazioni più ambite per trascorrere le proprie vacanze o semplicemente per conoscere ogni parte del territorio italiano. E’ situata nell’Arcipelago Toscano e può essere raggiunta facilmente. 

Traghetti e aliscafi 

Il principale porto per l’attracco dei traghetti all’isola d’Elba è quello di Piombino Marittima dove attraccano aliscafi e traghetti di diverse compagnie: è possibile acquistare i biglietti sul sito www.elba-traghetti.it e, nel caso, approfittare delle offerte in corso. I traghetti possono trasportare anche auto, moto e simili e raggiungono l’isola in meno di un’ora. D’inverno sono meno frequenti, mentre durante l’estate è possibile trovare la partenza di una traghetto o di un aliscafo quasi ogni mezzora. 

Oltre al porto di Piombino Marittima, gli aliscafi possono arrivare – in meno di un quaranta minuti – anche ai porti di Cavo e Portoferraio. Va ricordato, però, che gli aliscafi non possono trasportare mezzi di trasporto. Se si è in possesso di una propria barca, è possibile anche raggiungere l’isola in totale autonomia e attraccare in uno dei porti sopracitati.

Aereo

Sull’isola è presente l’aeroporto a Marina di Campo che è collegato con tutti i principali aeroporti della penisola italiana. E’ quindi possibile raggiungere l’isola d’Elba anche acquistando un biglietto aereo. 

Autobus

Un ulteriore metodo per arrivare all’isola è sicuramente quello di viaggiare in autobus (GranTurismo). Ci sono ben due linee attive in diversi mesi dell’anno per raggiungere Piombino: la prima è attiva solamente nei mesi estivi, la seconda è attiva tutto l’anno. In particolare, queste due linee collegano Piombino (porto d’imbarco dell’isola) a Firenze, Grosseto e Milano.

Come muoversi sull’isola

Sicuramente imbarcare l’auto per potersi muovere in totale autonomia sull’isola è una scelta comoda e, soprattutto, molto utile. L’isola, infatti, offre un’ottima rete stradale che raggiunge tutte le mete più ambite e le località caratteristiche. Anche imbarcare e visitare l’isola col proprio camper è un’esperienza assolutamente unica. Nel caso in cui non si disponesse di una propria automobile o non la si potesse imbarcare, è possibile noleggiarla direttamente sull’isola dove sono presenti numerose agenzie di noleggio auto, scooter e simili. Ovviamente sono presenti anche numerosi bus che collegano fra loro i diversi centri e le spiagge più rinomate dell’isola. 

Un metodo alternativo per muoversi sull’isola è sicuramente la bicicletta: soluzione amata soprattutto dagli sportivi, ma non solo. Esistono, infatti, degli itinerari creati proprio per essere percorsi con la bici e che permettono anche di ammirare le bellezze presenti sull’isola. Nei maggiori centri, infine, sono presenti numerose compagnie di taxi che hanno anche creato dei percorsi turistici con prezzi standard che permettono di ammirare le località più rinomate senza preoccuparsi di non conoscere le strade, del possibile traffico o del parcheggio.

Leave a Comment