Genova, dodicesima edizione di Circumavigando Festival, manifestazione internazionale di teatro di strada e arti circensi che si terrà in dicembre nel centro storico della città

Si apre la XIIa edizione di Circumnavigando Festival, rassegna internazionale di teatro di strada e arti circensi che si terrà a Genova in dicembre. Filo conduttore del festival gli aspetti meccanici delle macchine sceniche del teatro di strada. Per la prima volta in Italia la mostra dedicata alla saga dei Fratellini, famiglia circense protagonista de “I Clown”, il famoso film di Fellini. 
 

 

Saranno gli aspetti meccanici del teatro di strada e gli effetti spettacolari prodotti dagli ingranaggi con cui vengono animate le più straordinarie macchine sceniche, il filo conduttore della dodicesima edizione del “Circumnavigando Festival”, la rassegna internazionale dedicata al teatro di strada e alle arti circensi in scena nel centro storico di Genova  dal 14 al 16 dicembre, con un’appendice il 26 dello stesso mese, a partire dalle ore 16 fino dalle 19.30.
Il dodicesimo appuntamento con Circumnavigando Festival, iniziativa di respiro internazionale tra le più apprezzate in Italia per la qualità delle proposte artistiche e la capacità di rinnovarsi grazie alle attività collaterali, prevede un intenso programma di eventi “on the road” e negli edifici storici più prestigiosi della città. Ad ospitare le performance del Festival, oltre alle più belle piazze cittadine saranno infatti Palazzo Rosso, Palazzo Bianco, Palazzo Ducale e la Loggia della Mercanzia, le cui architetture si sposano alla perfezione con le esigenze del teatro di strada, capace a sua volta di valorizzare la bellezza dei luoghi. All’edizione di quest’anno parteciperanno artisti e compagnie di differenti nazioni tra cui ricordiamo i francesi Glisssssendo, una fanfara surreale formata da nove musicisti ignari della forza di gravità,  avvolti in costumi muniti di un particolare congegno che, durante l’esibizione, permette loro di scivolare sul selciato come se volassero; la compagnia francese Dynamogene sarà presente con O.P.I, un progetto di teatro di macchinazione sviluppato intorno ad una grossa scatola nella quale sono contenuti strumenti musicali che suonano senza l’aiuto apparente dell’uomo, in sostanza un  grande carillon trasformato in palcoscenico, dentro e fuori dal quale due attori giocano e recitano; lo spagnolo Manolo Alcantara sarà il protagonista di “Locomotivo” uno show di circo teatro basato su un scenografia particolare, il remocable (cavo a rimorchio) nel quale si mescolano movimento ed eccentricità, creatività ed equilibrio, funambolismo e giocoleria; il belga Dirque, presente con lo spettacolo “Tais-Toi et Jongle”, che saprà sedurre il pubblico con l’ironia delle sue gag e con difficilissimi numeri acrobatici realizzati con l’aiuto di un kit a misura di circense da lui stesso costruito; giocando di immaginazione, il duo spagnolo Los Galindos trasformerà oggetti della quotidianità in indispensabili strumenti per lo show, dando vita ad un circo in miniatura dominato da acrobazie, equilibrismi e  manipolazioni come nella miglior tradizione circense. Non ultimo l’ingegnoso progetto italo francese di H. Gallot e La Valette con cui gli artisti mettono in scena il gustoso spettacolo della “Macchina per spalmare la Nutella”. Un marchingegno per golosi attorno al quale si muovono due agili e raffinati lacchè intenti a preannunciare tra inchini, giravolte e una straordinaria “danza della tartina”,  il verificarsi di un gustoso evento.
Clown, mimi, maghi, giocolieri, musicisti, acrobati della scena internazionale del teatro di strada sfileranno a Genova  insieme a popolari attori della Commedia dell’Arte come Enrico Bonavera, più volte diretto da Strehler nei ruoli di Arlecchino e Brighella.  
 

Circumnavigando Festival prevede inoltre una rassegna dedicata al microcirco e intitolata “Circo in Borsa” a cui parteciperanno compagnie italiane e straniere. Nell’ambito di Circo in Borsa, a partire dall’10 dicembre fino al 16, sarà allestita la mostra “La saga dei Fratellini”, un’ anteprima documentale sul circo con cui sarà introdotta la dodicesima edizione del Festival. Direttamente da Parigi e per la prima volta in Italia, l’esposizione allestita nella Loggia della Mercanzia, aperta dalle 14.30 alle 19.30, propone attraverso trucchi, costumi, affiche e fotografie l’affascinante storia  di una delle più importanti famiglie circensi, quella dei Fratellini, famosa per essere stata protagonista del film “I Clown” di Federico Fellini.  I Fratellini, clown di origine italiana, si formano nel 1909 e diventarono celebri in tutto il mondo tanto da essere per una trentina d’anni  la maggiore attrazione clownesca del circo europeo. Diventati delle vedette a Parigi, furono oggetto di culto degli appassionati di circo, e furono protagonisti di numerose pubblicazioni, a loro furono dedicati  libri, articoli su periodici illustrati, manifesti, oggetti pubblicitari. Infine ispirarono alcuni artisti ed intellettuali parigini come Jean Cocteau, Raymond Radiguet, Charles Dullin, Jacques Copeau e pittori come Picasso, Derain e Dufy.
Oggi l’Accademia Fratellini è la più prestigiosa scuola circense in Europa ed è sostenuta dal Ministero della Cultura e della Comunicazione oltre che da quelli per l’Educazione e gli Affari esteri.
 

Tra le iniziative del Festival c’è anche il progetto pilota “Circoimparando” la cui valenza educativa ha come obiettivo la creazione di una scuola di Circo a Genova. Saranno ospiti della manifestazione compagnie di attori bambini provenienti dalle  scuole del circo italiane.  
Per ulteriori informazioni Associazione Culturale Sarabanda, tel. 010 8600232; il sito www.circumnavigando.com sarà aggiornato prima dell’inizio del festival.
.
                                                                  

Leave a Comment