GIOVEDÌ 29, VENERDÌ 30 E SABATO 31 LUGLIO 2010 IN LARGO PIETRO GOZZANO A SAMPIERDARENA SI SVOLGE LA SECONDA EDIZIONE DI “CANTO CHE È UNA… BELLEZZA”, IL FESTIVAL CANORO DI SAMPIERDARENA ORGANIZZATO DAL CIRCOLO ARCI LA BELLEZZA. SEDICI CONCORRENTI IN LIZZA. TRA GLI OSPITI ANDREA BONANNO, LA BANDA DI RIVAROLO E STEFANO D. PRESENTANO MARCO VACCA E BARBARA MARTINOLI

GruppoGiovedì 29, Venerdì 30 e Sabato 31 Luglio 2010, dalle ore 20,30 in poi, si svolgerà per tre serate consecutive la seconda edizione di “Canto che è una… Bellezza”, il Festival Canoro di Sampierdarena organizzato dal Circolo Arci La Bellezza (Largo Pietro Gozzano 13 A, Genova Sampierdarena, tel. 010 467066, cell. 348 2238325), in collaborazione con il Municipio II Centro Ovest e con il Civ Buranello. Appuntamento nella splendida piazza pedonale di Largo Pietro Gozzano, adiacente a Via Niccolò Daste, di fronte al magnifico Palazzo La Bellezza. La kermesse è organizzata grazie al contributo e all’appoggio di Agenzia Viaggi La Vuela di Sampierdarena (Via Carlo Rolando 61 I Rosso, tel. 010 8566280; Internet: www.vuela.it); Assicurazioni Zara, Agenzia Sai di Rivarolo (Via G. Jori 130 Rosso, tel. 010 6456564; Internet: www.assicurazionizara.it); Compagnia Teatrale La Pinguicola sulle Vigne di Genova (Vico Tana 16 Rosso, tel. 010 2463362); Europarfums della Foce (Piazza Rossetti 12 Rosso, tel. 010 5705741); Glamour Hair Stylist (Piazza Dante 8/2, tel. 010 580119; Internet: www.glamourgenova.com); Cosme Srl (Piazza Borgo Pila 40, Torre A, tel. 010 564289; Internet: www.cosmesrl.com); L’Isola Oro Nero di Paola Favre (Via Molassana 55 A/r, tel. 010 8356037; Internet: www.lisolaoronero.it). Ideatore della manifestazione è Marco Vacca (nella foto), Presidente del Circolo Arci La Bellezza, della società CulmvPolis, nonché bravissimo cantante già vincitore di tre serate di karaoke ai tempi del programma di Fiorello. Sarà proprio Vacca a condurre le tre serate, affiancato dalla brava attrice Barbara Martinoli della Compagnia Teatrale La Pinguicola sulle Vigne. Ci saranno anche le due splendide vallette di Sampierdarena Linda Hoti e Antonella Vuksanaj, entrambe diciottenni ed entrambe studentesse. Le tre serate presentano un ricco programma, ovviamente a base di musica: «Ci saranno – spiega Marco Vacca – sedici concorrenti, che sono stati preventivamente selezionati. Sono previste due serate di semifinale e poi la finalissima di sabato. Sul grande palco di Largo Gozzano ospiteremo, inoltre, alcuni amici, che ci allieteranno con la loro bravura: il “crooner” genovese Andrea Bonanno, la Banda Musicale di Rivarolo, il cantante genovese Stefano D, l’“Artista Gonfiabile” con il suo ormai celebre tributo a Renato Zero e, ancora, il simpatico sampierdarenese Bruno Manzoni, reduce dalla partecipazione a “La Corrida”, e il gruppo tradizionale sudamericano El Mariachi, che si esibirà in costumi tipici del proprio Paese». Tutte e tre le serate saranno interamente gratuite. Funzionerà il servizio ristoro presso l’adiacente circolo ricreativo, a base di primi piatti caldi e freddi, carne grigliata, patatine fritte e ottimi vini, dalle ore 19 in poi (prenotazione consigliata al numero 010 467066). «I concorrenti – prosegue Marco Vacca – potranno presentare brani musicali già editi, oppure inediti, e potranno interpretare canzoni di qualsiasi genere musicale, dall’Opera alla musica leggera. Voglio ringraziare, oltre a tutti gli sponsor che ci danno una grossa mano, anche il Municipio II, nelle persone del Presidente Franco Marenco e dell’Assessore Elena Di Florio». A giudicare i migliori, una giuria appositamente selezionata e composta da importanti personalità del mondo della musica e dello spettacolo. Premi ai migliori: un soggiorno vacanza di una settimana nel Mediterraneo per il primo posto; un telefono cellulare per il secondo; un iPod per il terzo. Alle serate saranno presenti addetti ai lavori nel campo musicale e discografico, che valuteranno se, tra i partecipanti più interessanti, ci sono alcuni da sottoporre a successivi provini. Ma ecco il programma, sera per sera.

Giovedì 29 Luglio: Prima serata di semifinale. Ospite sul palco il bravissimo cantante Andrea Bonanno e la Banda Musicale Cittadina di Rivarolo. Bonanno, definito il “crooner genovese”, presenterà un ricco repertorio dai grandi classici americani, soprattutto Frank Sinatra e Michael Bublè, mentre la Banda di Rivarolo, diretta dal Maestro Maurizio Rasore, porterà un variegato programma fatto di arie operistiche, colonne sonore cinematografiche, classici italiani e internazionali di tutti i tempi. La scaletta della Banda: Abba in concerto – Alcune tra le più celebri canzoni del complesso musicale Abba  in auge negli anni 70. House of rising sun (canto popolare inglese) – Un brano degli anni 60 reso celebre dal complesso rock “The Animals”, arrangiamento di David Furlano. The Great Pretender – Una canzone degli anni a cavallo tra gli anni 50 e 60 porttata al successo dal complesso Platters. La vita è bella – Di  Nicola Piovani, tratto dal film omonimo di Roberto Benigni valso il Premio Oscar 1998 per la migliore colonna sonora. Sogno – Un grande successo del maestro Giuseppe Vessicchio portato alla ribalta dal grande cantante Andrea Bocelli. Patricia – Uno dei più famosi cha cha cha di Perez Prado Patricia. Gran gala di arie da opera – Una carrellata di arie tra le più celebri tratte dall’opera italiana: “Amami Alfredo” da Traviata, “Un bel dì vedrem” da Madama Butterfly, “Sinfonia” dal Barbiere di Siviglia, “La Gioconda”. El condor pasa – La famosa canzone popolare andina e The Sound Of Silent tratta dal film “Il laureato”, due canzoni portate alla ribalta dal duo americano Simon & Garfunkel. Pop classic – Tre classici italiani degli anni 60: Sarà perché ti amo, Gloria, Azzurro. Amarcord – Tratto dall’omonimo film un classico di N.Rota. Brigitte Bardot – di Miguel Gustavo. Western di Morricone – Un pout-pourri di musiche da film del maestro Ennio Morricone tra cui “Il ritorno di gringo”, “Per un pugno di dollari”, “Angel face”. L’amore è una cosa meravigliosa – Il film fu famoso soprattutto per la colonna sonora, scritta da Webster e da Sammy Fain (premiati con l’Oscar). Sister Act – di Alan Menken.

Venerdì 30 Luglio: Seconda serata di semifinale. Ospite graditissimo sul palco il cantante Stefano D, l’“Artista Gonfiabile”, nel suo ormai famoso Tributo alla musica e alle canzoni di Renato Zero (Internet: www.stefanodz.it).

Sabato 31 Luglio: Finalissima del concorso. Molti ospiti importanti sul palco: dal simpatico Bruno Manzoni di Sampierdarena, già ospite in passato de “La Corrida”, a El Mariachi, formazione ecuadoriana che proporrà una ricca scaletta di musiche del proprio Paese, indossando costumi tradizionali. Altri artisti a sorpresa.

I SEDICI CANTANTI QUALIFICATI E LE CANZONI PRESCELTE

Emanuele Condurso (12 anni, studente), con “The Show Must Go On” e “We Are The Champions” dei Queen; Daniela Massaccesi (30 anni, parrucchiera), con “My Heart Will Go On” di Celine Dion e “Calore” di Emma Marrone; Alberto Sacco (30 anni, operaio), con “Poster” di Claudio Baglioni e “La voce del silenzio” di Massimo Ranieri; Stefania Zerbo (36 anni, barista), con “Credimi ancora” di Marco Mengoni e “Valeria” di Elsa Lila; Francesca Cornicelli (22 anni, barista), con “Adagio” di Lara Fabian e “Per te, per te”, inedito scritto dalla stessa Cornicelli; Paolo Vacca (38 anni, impiegato), con “Tre minuti” e “Mentre tutto scorre” dei Negramaro; Giovanna Perrelli (28 anni, impiegata), con “Ascolta” di Laura Pausini e “Volevo e vorrei”; Francesco Brigida (67 anni, artigiano), con “Dicitencello voi” dal repertorio napoletano e “Profeta non sarò” di Demis Roussos; Mirella Seberich (50 anni, collaboratrice scolastica), con “Moi Lolita” di Alizée e “Imagine” di Eva Cassidy; Viola Muià (29 anni, commessa), con “Come se non fosse stato amore” di Laura Pausini e “Dedicato a te” dei Matia Bazar; Alessandro Ottaviani (28 anni, studente), con “Through The Barricades” degli Spandau Ballet e “Vieni da me” delle Vibrazioni; Luigi Mollea (50 anni, autista), con “Nel sole” di Andrea Bocelli e “Luci a San Siro” di Roberto Vecchioni; Luigia Scagliuzzo (50 anni, casalinga), con “Bruci la città” di Irene Grandi e “Non ti scordar mai di me” di Giusy Ferreri; Salvatore Zagarella (53 anni, infermiere), con “Riderà” di Little Tony e “Granada” di Claudio Villa; Christian Cintura (28 anni, operaio), con “Cambiare” di Alex Baroni; Enrico Gaudino (65 anni, pensionato), con “Tu vuo fa’ l’americano” di Renato Carosone e “O Mio Signore” di Edoardo Vianello.

SAPERNE DI PIÙ SUI PROTAGONISTI

BANDA MUSICALE CITTÀ DI RIVAROLO. Profilo

La banda musicale Cittadina di Rivarolo è nata 1867 e da oltre 140 anni è una presenza, preziosa, nella vita civile della comunità di Rivarolo e costituisce essenzialmente una delle rare occasioni di praticare musica, di aggregarsi e socializzare. Di vitale  importanza  è  la scuola di musica, dove gli allievi imparano lo strumento musicale. La scuola, completamente gratuita,  può contare su un numero notevole di giovani o giovanissimi e sull’apporto educativo e tecnico di musicisti esperti e diplomati  all’interno della banda.
Da quest’ultima, infatti, il complesso bandistico attinge i propri elementi, alcuni ora sono musicisti nelle orchestre sinfoniche, altri sono amatori e allievi. La banda non manca mai ad appuntamenti tradizionali e popolari come processioni religiose, cerimonie civili, manifestazioni di paese, sfilate coreografiche,  non solo nella nostra regione, ma anche sul territorio nazionale. Questo complesso è pronto, anche, a portare avanti impegni di più alto livello come concerti, sapendo affrontare brani di repertorio dei più diversi generi e stili, contribuendo così alla diffusione della cultura musicale e la riscoperta delle tradizioni popolari musicali del territorio. Quest’anno, inoltre, la banda musicale ha prodotto un CD musicale dove sono racchiusi i brani più rilevanti del repertorio. Da oltre 12 anni il gruppo bandistico è diretto dal Maestro Prof. Maurizio Rasore.

MAURIZIO RASORE

Diplomato al Conservatorio di Genova nel 1979. Inizia l’esperienza didattica nella scuola nel 1980. Nel 1982 è immesso in ruolo, mentre nel 1990 è vincitore di concorso sempre per Educazione musicale nella scuola media e superiore. Nel 1993 vince il primo premio assoluto al concorso internazionale “Città di Stresa” con l’orchestra di alunni da lui formata. Insegna Educazione musicale nella scuola media “I.C. BORZOLI” di Genova, dove da alcuni anni ha ideato e avviato una sperimentazione musicale con obiettivo prioritario di offrire ai preadolescenti l’opportunità di fare musica insieme. A tale scopo, in ogni classe costituisce un’orchestra che comprende: tastiere elettroniche, chitarre, basso elettrico, batteria. Da alcuni anni ha avviato corsi musicali per bambini, nella scuola elementare in una fascia compresa da 8 a 11 anni, riguardanti lo studio della tastiera elettronica e la chitarra. Trascrive e semplifica brani musicali e ha sviluppato nel corso degli anni un metodo propedeutico per tastiera e chitarra semplice ed efficace. Tiene corsi di formazione a docenti delle scuole elementari. Dirige da 12 anni  la banda musicale “Città di Rivarolo” a Genova.

ANDREA BONANNO. Profilo

Ventitré anni, fisico imponente quanto la sua voce, Andrea Bonanno è l’indiscusso “crooner” genovese. Frank Sinatra di Quezzi, Michael Bublè di casa nostra: per lui i soprannomi si sprecano. E, in questo caso, servono a spiegare il suo indubbio e innato talento. Studente di Architettura, Andrea canta da otto anni. Ha “scoperto” di avere una voce particolare, oltre a una straordinaria passione, e ha deciso di mettersi all’opera. Ad affinare la sua tecnica è stato il Maestro Dino Stellini, presso il suo Starlet Studio. «Ho iniziato con pezzi swing – ricorda Bonanno – ma poi sono passato anche al gospel e al blues, ampliando i miei orizzonti». In un recital di Andrea Bonanno (è richiestissimo per i matrimoni) c’è un po’ tutto il repertorio non solo dei crooner, ma della grande tradizione americana: da Sinatra a Nat King Cole, per arrivare a Bublè. «Per farmi una cultura musicale – prosegue Bonanno – sono abituato ad ascoltare un po’ di tutto. Anche l’opera». Ultimamente, poi, Andrea sta imparando a suonare il pianoforte. Oltre alle cover, ha già partecipato a progetti discografici inediti, in particolare con i maestri Bruno Cheli e Christian Mehier. «L’obiettivo è di arrivare a un mio disco, ma voglio fare le cose bene e con calma, cercando di non bruciare le tappe per la troppa fretta». Nel palmares di Bonanno ci sono: la vittoria del concorso canoro delle Due Riviere e i secondi posti al Festival “Voci in transito” e al concorso musicale del “Seven Days”. Ha partecipato alle selezioni per il programma “X Factor” e canta abitualmente come solista presso la Chiesa Evangelica Battista di Via Vernazza a Genova Piccapietra.

STEFANO D. Profilo

Stefano D, cantautore genovese, nasce a Genova nel quartiere di S. Fruttuoso il 30 maggio 1984. Sin dall’infanzia dimostra un notevole talento musicale e a soli sedici anni partecipa allo stage di teatro danza con il coreografo Pier Paolo Koss, presso il Teatro Stabile di Genova. Nel 2003 inizia una meravigliosa esperienza dettata dalla sua passione per la canzone d’autore ed in particolare per quella di Renato Zero: una serie di concerti live, assieme a Roberto Solinas, attuale cantante e chitarrista dei Delirium, con l’orchestra Sottozero. I cinque anni trascorsi con l’orchestra Sottozero contribuiscono a sviluppare il talento e la professionalità dell’artista che completa altresì un proprio repertorio di canzoni da lui scritte. In quel periodo, inoltre, realizza e porta in scena anche numerosi spettacoli, sia in Italia che all’estero, ottenendo sempre maggiori consensi di critica e di pubblico. Il 12 Ottobre 2008 è forse il momento più emozionante della sua breve, ma esaltante carriera: partecipa, infatti, a New York, al Primo Festival della Canzone Italiana negli U.S.A. Si classifica al primo posto ed il successo dell’artista è tale che viene invitato a restare a New York per esibirsi in altri teatri di Brooklyn, dove l’apprezzamento della sua performance è persino straordinario. Stefano D, pur avendo la possibilità di una folgorante carriera all’estero, ritorna in Italia perché il suo sogno è quello di continuare a cantare e a calcare le scene delle nostre città, pronto a sfatare il mito che impone agli artisti di emigrare oltre i confini nazionali per raggiungere il meritato successo. Nel marzo 2009 edita il suo primo album composto unicamente con le sue canzoni. In realtà oggi i concerti di Stefano D, che ama definirsi “L’artista gonfiabile”, sono dei veri e propri spettacoli perché l’artista coniuga con maestria una voce calda ed appassionata a danza, travestimento, trucco e coreografie intriganti.

INFORMAZIONI

Marco Vacca – Circolo Arci La Bellezza

Largo Pietro Gozzano 13 A, Genova Sampierdarena

Tel. 010 467066, cell. 348 2238325

E-mail: mistervacca@libero.it

Leave a Comment