Enel: il Global Compact Onu rinnova il mandato di Francesco Starace

Francesco Starace riconfermato nel Consiglio d’Amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite: unico italiano a farne parte, l’AD di Enel è anche il solo rappresentante del settore Utility Elettriche.

Francesco Starace

Enel: Francesco Starace fino al 2021 nel Consiglio del Global Compact delle Nazioni Unite

L’Amministratore delegato e Direttore generale di Enel Francesco Starace è stato riconfermato nel Consiglio di Amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite (UN Global Compact) anche per i prossimi tre anni (2018-2021): l’AD rinnova quindi il proprio impegno a sostegno dell’iniziativa di sostenibilità che porta avanti da maggio 2015, quando ottenne la nomina per il suo primo mandato. L’UN Global Compact nasce con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza e l’azione imprenditoriale in relazione al conseguimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) inclusi nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo sostenibile. Si propone quindi di supportare le imprese nell’allineare le loro strategie ai dieci principi di sostenibilità in materia di diritti umani, lavoro, ambiente e anti-corruzione definiti dall’UN Global Compact. Il Consiglio di Amministrazione in cui continua ad operare Francesco Starace è il principale organo di governo dell’UN Global Compact. Ha diversi compiti: oltre a offrire consulenza al Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres, approva politiche e strategie del Global Compact, definendone l’indirizzo e monitorandone l’attuazione.

Francesco Starace: l’importanza della riconferma nel Board del Global Compact Onu

“Sono molto orgoglioso di far parte del Consiglio di Amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite”: l’AD di Enel Francesco Starace non nasconde l’entusiasmo per la riconferma. “La società odierna si trova ad affrontare questioni e sfide molto urgenti” ha spiegato l’AD facendo notare il ruolo e il valore del Global Compact: “Attraverso la sua visione e la sua attività, non solo disegna una chiara roadmap per lo sviluppo sostenibile del pianeta, ma abilita aziende e comunità a contribuire alla risoluzione di queste sfide”. Francesco Starace ha sottolineato infatti che la comunità globale dispone delle risorse e del know-how necessari per raggiungere tutti i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU: “Ma dobbiamo lavorare insieme e velocemente per delineare il percorso davanti a noi”. L’AD ha inoltre ringraziato il Segretario Generale delle Nazioni Unite per avergli concesso l’opportunità di continuare a lavorare per la realizzazione di questo importante obiettivo.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi Aziendali, Eventi Business e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.