Per un Turismo di successo: esperienze, emozioni e tradizione

Organizzato dalla Fondazione I.T.S. “Turismo e Benessere” di Rimini, composta da Scuole, Università, Imprese, Enti locali e di Formazione per garantire uno stretto legame con il mondo produttivo e della ricerca, è in svolgimento il percorso formativo I.T.S. “Tecnico Superiore per la gestione di strutture turistico ricettive”  che ha l’obiettivo di creare profili professionali con competenze tecniche adeguate alle esigenze del settore turistico ricettivo, pronti a operare anche a livello internazionale.

“Un momento importante nell’ambito del percorso formativo – rileva Fausto Faggioli, docente di marketing territoriale – è costituito dall’incontro con professionisti del settore turistico e con gli amministratori locali che permetterà ai futuri manager di relazionarsi con il contesto socio-economico del territorio per creare una proposta fatta di emozioni ed esperienze, quali valore aggiunto per la scelta di una destinazione.”

Incontrando i giovani, Luciana Garbuglia, sindaco del comune di San Mauro Pascoli (FC), ha presentato i due progetti di Villa Torlonia e di Casa Pascoli come esempi vincenti di riqualificazione di tesori nascosti della Romagna, oggi baluardi del nostro territorio.

”Sono temi – sottolinea Luciana Garbuglia – che possono rendere le nostre Comunità luoghi vivi e interessanti, per chi li abita, per chi vuole conoscerli per pochi giorni o tornarci nel tempo per qualche giorno e grazie alla tematica di ispirazione prettamente pascoliana si parlerà, oltre che di musica, di un territorio, di un paese, radici e luoghi dove nascono storie e racconti.”

Un secondo incontro ha coinvolto Ilia Varo, presidente del G.A.L. Valli Marecchia e Conca (RN), che ha spiegato come fondamentale sia l’unione di intenti tra i piccoli Comuni dell’entroterra che oggi offrono concretamente all’ospite un’esperienza alternativa alla tradizionale vacanza al mare.

“Una delle operazioni portate avanti dal G.A.L. – continua la Varo, rivolta ai giovani  – consiste nel finanziamento concesso a quelle start-up che presenteranno progetti realizzabili in concreto per lo sviluppo economico e occupazionale nel territorio. E’ fondamentale che i giovani concentrino le proprie conoscenze, esperienze e abilità in questa direzione.”

“Nell’arco del biennio – aggiunge Monica Masotti, coordinatrice del percorso formativo – si affrontano materie di studio pensate per le nuove esigenze del settore, con 1200 ore di lezione frontale, 800 ore di stage in aziende e si concludono con l’elaborazione di un project work.”

Termina il gruppo dei futuri manager: “Siamo “le nuove energie del Turismo”, un gruppo di giovani con l’ambizione di portare innovazione nel settore turistico, per il quale l’equilibrio tra la nostra tradizione romagnola e l’offerta di esperienze emozionali sono garanzia di successo. Una maggiore cooperazione tra le imprese del settore ricettivo, un prodotto turistico di alta qualità e l’intenzione di offrire un servizio “a misura dell’ospite”, sono i pilastri fondamentali di un turismo all’avanguardia e in sintonia con i nuovi mercati. Questi sono gli obiettivi che vogliamo raggiungere e nei quali crediamo fortemente.”

Il gruppo di lavoro: Monica Masotti, Marco Piva, Fausto Faggioli, Bianco Marzia, Bucci Letizia, Casalboni Giulia, Casella Francesca, Cloroformio Martin, Del Monaco Loredana, Di Liddo Andrea, Di Virgilio Doriana, Ercoli Beatrice, Hannoun Nervana, Lopez Michael, Pecci Alice, Pozzi Alberto, Rossi Giacomo, Santarini Elena, Savini Giulia, Scardovi Maria Giulia, Scivoli Gaetano, Vitale Cosimo Emanuele, Bregasi Arselda, Bucci Gaia.

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.