Simona Colonna lancia il videoclip di Masca vola via

Le brume della Langa per raccontare la paura delle streghe

In occasione dell’uscita su Itunes di Masca vola via di Simona Colonna approda su Youtube il videoclip della canzone che da il titolo al cd e che ha fatto conoscere Simona Colonna al grande pubblico. Un brano originalissimo con cui Simona, fra leggende e memorie infantili, affronta il tema dell’emarginazione sociale e delle streghe. La regia del videoclip è di Manuele Cecconello.

Giocando con il suono di una voce teatrale e sempre molto espressiva e quello del suo violoncello, Masca vola via racconta in dialetto piemontese le antiche storie di quelle figure di donne, fra leggenda e storia reale, a cui il volgo attribuiva, nel bene e nel male, la capacità di incidere magicamente sulla realtà. Masca vola via, insomma, è un brano intriso di quella curiosità e inquietudine che provano i bambini quando i grandi raccontano loro storie paurose sospese tra realtà e leggenda. “Simona – ci racconta il regista – mi ha portato nei luoghi della sua infanzia, quella Langa brumosa che d’autunno si accende di colori “fauves”… e mi ha accompagnato anche nelle cascine abbandonate che una volta erano popolate da famiglie di contadini e vignaiuoli. Dentro a quegli spazi bui una volta custodi di botti e bestiame, pareva proprio vi dimorasse lo spirito di quella masca che tanto aveva spaventato Simona bambina e che ora poteva ritornare fantasma attraverso la musica.”

Masca vola via è il primo videoclip italiano girato interamente con le famose lenti speciali Lensbaby che distorcono e sfumano i contorni degli oggetti. Il video gioca con l’evocazione e l’ironia, i colori e le forme confuse del sogno, il paesaggio e le oscurità delle paure dei bambini. Le immagini sono state girate in Piemonte fra le Langhe, il Roero e il Lanificio Botto di Miagliano (Biella).

Questa voce è stata pubblicata in Eventi Culturali e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.