Percezione dell’accadere, del farsi delle cose, del loro costante divenire

Percezione dell’accadere, del farsi delle cose, del loro costante divenire
17 febbraio – 7 marzo 2014
Il campo di sperimentazione degli artisti presenti si sviluppa intorno alla necessità di riscoprire una esigenza comunicativa, la propria originaria identità, l’impulso interiore da cui ciascuno trae nutrimento e che gli artisti non vogliono, né possono tralasciare dalla propria pratica creativa. Ogni artista rappresenta nelle sue opere il suo microcosmo, una profondità e una stratificazione culturale e antropologica che è impossibile trascurare, perché offre gli strumenti per cogliere le ragioni degli accadimenti legati alla quotidianità e al suo continuo divenire. Lo spazio psicologico, il proprio mondo, il portato di esperienze personali, la percezione del farsi delle cose, attivano una narrazione non solo sulla storia individuale ma su quella di tutti. Dunque vedere un’opera, o meglio ancora incontrare un artista, vuol dire fare esperienza dello spazio psicologico altrui per capire meglio il nostro, conoscere il senso del tempo, del farsi delle cose in cui siamo immersi. E’ proprio una peculiarità dell’artista possedere un’attitudine duttile, plastica a concepire il mondo come un continuo divenire che reinventa ad ogni passo nuovi teatri per l’umanità un modo di elaborare i pensieri, di progettare il nostro futuro.
Artisti: Valeria Boncoraglio, Enrico Bovati, Ernesto Catapano, Rita Rossella Ciani, Sandro Cioffi, Marta Fiorentini, Federico Fistarol, Sylvia Giro, Matteo Mancini, Stefano Mariotti, Riccardo Montanari, Daniela Rebecchi, Paolo Remondini, Alfio Sacco, Elvira Salonia
A cura di Cristina Madini
Opening lunedì 17 febbraio dalle ore 12:00

RossoCinabro Via Raffaele Cadorna 28, 00187 Roma tel. 06 60658125 web: rossocinabro.com
rossocinabro@gmail.com

Visitabile da lunedì a venerdì 11:00 – 19:00
Ingresso libero

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.