“Le fonti orali per la storia contemporanea”, al via un corso di aggiornamento per docenti

Ragusa – L’Archivio degli Iblei, l’Associazione italiana di fonti orali (AISO) e l’Università degli studi di Catania organizzano un corso di aggiornamento per docenti dal titolo “Le fonti orali per la Storia contemporanea”.
Il corso, il primo del genere in Sicilia, tenuto da storici di fama nazionale e rivolto ai docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado ma anche a studenti e studiosi,  intende approfondire l’uso delle fonti orali dal punto di vista metodologico.
Scoperte dalla ricerca storica fin dagli anni Settanta, le testimonianze registrate di “gente comune” non solo consentono di cogliere inediti scorci sulla storia contemporanea (un esempio è lo studio delle classi subalterne come anche delle mentalità), ma favoriscono sia il confronto fra le generazioni sia l’incontro con chi proviene da altri luoghi e culture.
Tra gli obiettivi del corso vi sono anche la promozione e l’ampliamento dell’Archivio degli Iblei – un progetto per la valorizzazione del patrimonio storico, paesaggistico, documentario e iconografico del Sud est siciliano lanciato nel marzo 2013 – e la partecipazione ai progetti del Programma comunitario Erasmus plus, con riferimento al tema “Storie migranti”.
Il corso è articolato in cinque incontri riservati agli iscritti, che si svolgeranno nell’ex Convento di Santa Teresa, a Ragusa Ibla dal 5 marzo al 7 aprile (ore 15.30 – 19.00).
Nell’ambito del corso, inoltre, si terranno un seminario dedicato alla progettazione comunitaria su Erasmus plus a cura dell’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa (11 marzo ore 15.30, Istituto d’istruzione “Galilei – Campailla”, Modica) e due eventi aperti al pubblico. Il primo è dedicato alla storia dell’emigrazione  italiana in Germania, con la presentazione del libro “La vita è qui. Wolfsburg, una storia italiana” di Margherita Carbonaro e una lezione di Giuseppe Barone sulla storia dell’emigrazione nei paesi iblei (13 marzo, ore 17.00 – Centro “Rossitto”, Ragusa). Il secondo incontro “I nostri testimoni: interviste, racconti e memorie” (8 aprile ore 17.00 – Camera di Commercio, Ragusa) coinvolgerà vari autori e testimoni, già protagonisti in libri editi o di interviste audiovisive.
Ci si può iscrivere al corso entro il 21 febbraio contattando la segreteria organizzativa (Centro studi “Rossitto”, tel. 0932 246583 – info@centrostudifelicianorossitto.it, infotel: 335 6476838). Al termine del ciclo di lezioni sarà consegnato l’attestato di partecipazione rilasciato da ASPEI, UCIIM e AIMC, riconosciuti dal Ministero della Pubblica Istruzione come soggetti qualificati per la formazione dei docenti ai sensi del D.M.D.M. 1211 del 5/7/2005.
Il corso è organizzato in collaborazione con il Centro studi “Rossitto” di Ragusa, la Fondazione “Giovan Pietro Grimaldi” di Modica, l’Associazione italiana dei maestri cattolici (AIMC), l’Unione cattolica italiana insegnanti, dirigenti, educatori, formatori (UCIIM), l’Associazione pedagogica italiana (ASPEI) e con il sostegno del Comune di Ragusa, della Camera di Commercio di Ragusa e della Banca agricola popolare di Ragusa. Gli eventi aperti al pubblico sono realizzati in collaborazione con l’Associazione Genius e il Teatro club “Salvy D’Albergo”.

Info su inpress

Un ufficio stampa virtuale per la comunicazione di eventi, prodotti o servizi.
Questa voce è stata pubblicata in Eventi Culturali, Sicilia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.