CORSO DI TRAINING AUTOGENO a Montebelluna (TV)

Corri di qua! Corri di là! 

Ricordati di mandare una mail a quello e chiamare quell’altro! 

Ti è mai capitato di trovarti in una situazione simile e di essere talmente immerso nel tran tran della quotidianità da non riuscire ad avere un minuto di pausa…?
Parlo di PAUSA mentale, ovvero “SPENGO L’INTERRUTTORE e rimango in contatto con me”.

E’ difficile al giorno d’oggi ricavarsi momenti in cui ricontattare se stessi e il proprio corpo ma sta diventando un’esigenza di giorno in giorno sempre più forte.

Le tecniche di rilassamento sono tantissime e a mio avviso sono tutte efficaci.
Cambia l’atteggiamento di base che, del resto, è ciò che spinge una persona ad aderire ad una certa tecnica anzichè ad un’altra.

La preghiera e la meditazione, ad esempio, sono due momenti che aiutano l’individuo a camminare in un percorso di ricerca profonda e, di riflesso, conducono ad uno stato di rilassamento estremamente forte…. Ma non tutti sono pronti a vivere questo tipo di esperienze perché richiedono un’apertura tale da necessitare, come prerequisito, la capacità di STARE IN SILENZIO; molte persone infatti riempiono le proprie giornate e la propria vita di impegni per avere sempre qualcosa a cui dover pensare, per non vivere un solo secondo di solitudine…forse, per la paura di ciò che potrebbero sentire…

Ad ogni modo, lo stato di rilassamento che ricreate è comune a tutte le varie tecniche o esperienze.

Cosa succede in questi momenti?

Sapete che il nostro cervello a livello neurologico produce sempre delle onde elettromagnetiche?
Questi 4 tipi di onde hanno una diversa frequenza (calcolata in Herz) che varia a seconda del tipo di attività che il nostro cervello è impegnato a compiere in quel preciso momento e producono stati di coscienza diversi.

  1. Le onde Beta (da 14 a 30 Hz) sono proprie dello stato di attività e ci permettono reazioni più veloci e un’esecuzione più rapida delle azioni.
  2. Le onde Alfa (8-14 Hz) vengono emesse dal nostro cervello durante uno stato di coscienza vigile ma rilassanto ovvero quando siamo calmi o nei momenti introspettivi ad esempio di concentrazione meditativa.
  3. Le onde Theta (4-8 Hz) riguardano i momenti di immaginazione, visualizzazione, ispirazione e si verificano sia nella fase REM del sonno sia nelle fasi di creatività ed intuizione.
  4. Le onde Delta (0,5-4 Hz) sono caratteristiche degli stati di rilassamento profondo del sonno senza sogni e quindi dell’abbandono psicofisico totale.

Le onde Alfa e Theta sono quelle che il nostro cervello emette negli stati di rilassamento.

Una fra le tecniche di rilassamento che io ho sperimentato e di cui ho constatato l’efficacia è il TRAINING AUTOGENO, una metodologia ideata più di 100 anni fa e che continua a riscuotere successo per la sua semplicità.

Per quanto ancora sei disposto/a a rimandare il tuo benessere?

Se sei pronto/a per cambiare le “regole del gioco” nella tua vita, vieni al corso di Training Autogeno, una delle più famose e longeve tecniche di rilassamento volte ad equilibrare e armonizzare mente e corpo.

A partire da MERCOLEDI’ 26 FEBBRAIO vi guiderò in un mondo nuovo di cui diventerete padroni in soli 8 incontri!

I posti sono limitatissimi!
Per maggiori informazioni

  • CHIAMA il numero 3464231590 o
  • scrivi un’e-mail all’indirizzo cadorin.ilaria@gmail.com oppure
  • segna la tua partecipazione nell’evento facebookCorso di Training Autogeno

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.