IL TEATRO DI NICOLAJ APRE LE FINESTRE SULL’ARTE CONTEMPORANEA

Dodici pittori della scuola romana in mostra al GP2

(vicolo del Grottino 3/b, apertura dalle 20,30 – info e contatti 349/0776833 – 349/7837924; ingresso mostra €.10.00, mostra e spettacolo €. 13.00)

Dodici pittori della scuola romana saranno in mostra dal 19 dicembre al 21 dicembre prossimo al Circolo del Teatro GP2 (vicolo del Grottino 3/b, apertura dalle 20,30 – info e contatti 349/0776833 – 349/7837924). L’occasione è offerta dalla messa in scena di  Il Belvedere e Ordine e matrimonio, due atti unici di Aldo Nicolaj. Sul palco Maria Chiara Augenti, volto noto del cinema e della televisione, e Carlo Disint. La regia è di Greta Agresti. La mostra, a cura di Gabriella Perentin, prevede una larga presenza di artiste donne con opere, oltre che della Perentin stessa, di Anna Grazia Pozzi, Camilla Pace, Elena Redivo, Elisa Angela Ferrantelli, Gerhard Schwarz, Grazia Guarnieri, Laura Lucibello, Luca Loaldi, Patrizio Farinacci, Walter Graziano e Gianluca Cambriani. Uno sguardo sulla scuola romana nata negli anni ‘90. Una scuola che, con forti tratti figurativi e visionari e una larga presenza di artiste donne, ha raccolto l’eredità della grande scuola romana del Dopoguerra, il suo impegno fra avanguardia e ricerca di un nuovo pubblico, e l’ha traghettata nel nuovo secolo.

Il Belvedere e Ordine e matrimonio sono due atti unici di Aldo Nicolaj. Sul palco Maria Chiara Augenti, volto noto del cinema e della televisione, e Carlo Disint. La regia è di Greta Agresti. Due testi che vedono protagonisti un uomo ed una donna di cui, con una scrittura ironica tra il teatro dell’assurdo e il neorealismo, viene messo a nudo la ferocia di un rapporto inguaribilmente da vittima/ carnefice. Dove la vittima è quello che sembra il carnefice e viceversa. I personaggi giocano i loro stessi ruoli ruotando intorno al paradosso, che regna nella scrittura di Nicolaj e che la regia di Greta Agresti fa risaltare e porta fino all’estremo. Le scenografie sono di Fabrizio Cimini, i costumi di Elena Di Bert. L’intervallo fra i due atti unici sarà riempito di musica e parole grazie all’intervento del cantautore Alessandro Cenedese.

Elenco delle opere

Anna Grazia Pozzi, Aurora boreale

Camilla Pace, Pensieri in una piccola stanza

Elena Redivo, Il bosco nata Roma

Elisa Angela Ferrantelli, Cascata  Brasile

Gabriella Perentin, L’uomo nella valigia

Gerhard Schwarz, Paesaggio di Veio

Grazia Guarnier, La musicista nata Roma

Laura Lucibello, Croce

Luca Loaldi, Ujujad estonni

Patrizio Farinacci, Jazz blu

Walter Graziano, Astratto11

Questa voce è stata pubblicata in Eventi Culturali, Mostra, Teatro e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.