A Roma in mostra l’arte degli anni Settanta

Sta per essere inaugurata a Roma la mostra dedicata all’arte romana negli anni Settanta. A Palazzo delle Esposizioni, dal 17 dicembre 2013 al 2 marzo 2014, verranno esposte opere d’arte prodotte a Roma nel “lungo decennio”. In quella breve parentesi, infatti, Roma fu abitata e attraversata da artisti italiani o stranieri di fama internazionale. Contemporaneamente, la vita artistica della città subì una forte accelerazione grazie alla vivacità delle gallerie d’arte e della GNAM (Galleria Nazionale d’Arte Moderna) presieduta dalla instancabile Palma Bucarelli. La mostra di Palazzo delle Esposizioni (in via Nazionale a Roma) è a cura di Daniela Lancioni ed espone le opere di autori come Enzo Cucchi, Gino De Dominicis, Vettor Pisani, Luigi Ontani, Salvo, Michele Zaza, Stefano Di Stasio, Carlo Maria Mariani,  Bruno Ceccobelli, Francesco Clemente, Sandro Chia, Ettore Spalletti, Ferruccio De Filippi, Maurizio Benveduti, Tullio Catalano, Gianfranco Notargiacomo, Franco Piruca etc. L’esposizione di quadri ed opere degli anni Settanta testimonia del grande interesse che ruota attorno al decennio dei Settanta. A lungo rimasti tabù da un punto di vista storiografico e interpretativo, ma anche come oggetto della memoria, oggi vengono riscoperti ed analizzati in modo più oggettivo e consapevole, scevro da strumentalizzazioni politiche. L’analisi dei movimenti artistici hanno attraversato il decennio non fanno che confermare il bisogno di conoscere meglio quel periodo tanto turbolento ma anche tanto significativo. D’altra parte il mondo del fashion e del design ha già pienamente riabilitato il decennio, scoprendo il vintage o riportando in voga le tendenze dell’epoca, come dimostra la riscoperta di alcune icone del design di quel decennio come la carta da parati degli anni Settanta o la Vespa.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi Culturali. Contrassegna il permalink.