Scenari immobili – mostra personale di pittura di Guglielmo Meltzeid a cura di Massimiliano Bisazza e M.Teresa Briotti e presentazione libro “Eutopia” di Vacchelli-Bellosta con P.Gioia

Comunicato Stampa

“Scenari immobili”

Mostra personale di pittura di:

Guglielmo Meltzeid

A cura di Massimiliano Bisazza e Maria Teresa Briotti

-Opening: 27 Novembre 2013 dalle h 18,30 alle h 21,00
In mostra fino al 10 Dicembre 2013 mattino

-Presentazione del libro “Eutopia” di Gianni Vacchelli e Maristella Bellosta il 4 Dicembre 2013 h 19 a cura di Patrizia Gioia (SpazioStudio13), Massimiliano Bisazza e M.Teresa Briotti

Presso: Galleria d’Arte Contemporanea Statuto13
Via Statuto, 13 (corte int.) – 20121 Milano

Apertura al pubblico: dalle h 11 alle h 19 dal martedì al sabato

La pittura di Guglielmo Meltzeid ritaglia immagini, piccole molecole di particolari che caratterizzano la vita quotidiana così come la osserva l’artista, cogliendone gli spunti e le connotazioni che colpiscono la sua attenzione sensibile.

E’ una figurazione caratterizzata da un’impronta grafico-illustrativa e da una pittura “liquida” e raffinata che traspare un delicato effetto “gommato” che denota un uso sapiente del colore acrilico.
Irradia una pacata sensazione di ottimismo e speranza grazie all’intuito esplicativo ed efficace che è tipico dell’artista Meltzeid. Tutto è inondato di luce, riflessi e studiato nel dettaglio. Si riesce a respirare un’atmosfera quasi da fiaba dove lo scenario risulta immobile e incantato, quasi sospeso; dove i personaggi o gli oggetti rifranti donano all’osservatore assorto un rimando agli stilemi classici. Ritratti di personaggi noti e di amici, familiari e di particolari lenticolari di moto e auto anche d’epoca con uno spirito quasi ludico catturano l’attenzione di Guglielmo Meltzeid che ce li descrive con afflato e precisione … (Massimiliano Bisazza)

Quale espressione definisce meglio la cifra stilistica di Guglielmo Meltzeid?
Non credo si possa parlare di Realismo o di Iperrealismo …… tout- court. Nel suo lavoro c’è troppa anima, troppo sentimento e comunicazione emotiva per poter utilizzare definizioni schematiche.
Se con iperrealismo intendiamo una spietata fotografia della realtà dettagliata e radiografata con maniacale esattezza, non è questo l’ approccio di Meltzeid che ci parla invece di un realismo poetico e romantico. E’ sicuramente vicino ad Edward Hopper ma non alla sua malinconia e alla sua solitudine, ambedue allontanate con una serena rappresentazione della vita e del dato reale.
I ritratti di Meltzeid sono una fotografia interiore, la personalità e il carattere della persona raffigurata emergono con chiarezza, arricchiti sempre di un sorriso, di un ammiccare complice e malizioso o gioioso. Il soggetto è reso sulla tela con la stessa intensità di un incontro felice.
Il realismo di Guglielmo Meltzeid esige un’attenzione massima per compiersi in arte, nell’ assoluto dominio del linguaggio pittorico. (Maria Teresa Briotti)

Per informazioni:

Cell. +39 347 2265227
info@statuto13.it
www.statuto13.it
www.facebook.com/statuto13

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.