BIELLA FESTIVAL ‘13, XV EDIZIONE

Il 18 e il 19 di ottobre sul palco del Teatro Villani di Biella artisti da tutta Italia ma anche da tutto il mondo

 

www.biellafestival.com

 

Biella, Teatro Villani, 18 e 19 ottobre prossimi: si aprono le danze della quindicesima edizione del BIELLA FESTIVAL AUTORI e CANTAUTORI, uno dei maggiori Festival italiani dedicati alla canzone d’autore emergente di area indipendente. Provengono da tutta Italia i quindici partecipanti di questa edizione 2013 con una forte prevalenza di Puglia e Nord Italia. Ma non mancano Lazio, Campania e Sicilia. Quindici finalisti a fronte di 107 partecipanti che hanno imposto una scelta complessa e laboriosa da parte della commissione, costretta a riconoscere la netta superiorità delle donne.

I cantautori finalisti saranno valutati in prima serata dalla stessa commissione d’ascolto che li ha prescelti coordinata dal direttore artistico della manifestazione, Giorgio Pezzana; in seconda serata da una giuria di esperti completamente differente. I vincitori verranno individuati facendo una media fra le due valutazioni. Al primo classificato andrà l’assegno da mille euro da destinarsi alla stampa del cd che l’artista potrà realizzare nel corso del 2014. Verrà inoltre messo a disposizione, a titolo gratuito, l’Ufficio Stampa di Biella Festival per la promozione delle iniziative che vedranno l’artista premiato protagonista nel corso del 2014. Il vincitore godrà, inoltre, del supporto gratuito di uno Studio Grafico per la realizzazione della copertina del cd registrato con il sostegno di Biella Festival e sarà offerta anche la consulenza gratuita di un esperto per la distribuzione online del cd stesso.

Considerato fra i dieci Festival italiani più importanti per la canzone d’autore emergente di area indipendente (Siae al Meet di Milano 2007), noto per la sua trasparenza, attrae da anni artisti provenienti da tutta Italia. E non solo. Si rinnova, infatti, per la quinta edizione consecutiva l’avventura di UNA FINESTRA SUL MONDO che prevede la partecipazione, in qualità di ospiti, di tre artisti emergenti internazionali che danno voce alle canzoni vincitrici della precedente edizione, rigorosamente in italiano, oltre ad interpretare un brano del loro repertorio aprendo così una preziosa opportunità di scambio fra musicisti.

Le scelte del direttore artistico, Giorgio Pezzana, quest’anno hanno riguardato Olga dal Madagascar, giovane cantante malgascia che studia in Italia all’Università di Torino e che pochi mesi or sono ha realizzato un cd con l’obiettivo di lanciare un appello per salvare le foreste della sua isola; Fabrian Goroncy, dalla Germania, e Natalya Chesnova, fisarmonicista e cantante bielorussa di Minsk, sposata in Italia. Come prevede il regolamento, i tre artisti stranieri dovranno interpretare, in lingua italiana, uno dei tre brani saliti sul podio di Biella Festival 2012, nonché un brano tratto dal loro repertorio, quasi sempre eseguito nella loro lingua madre. Gli abbinamenti previsti per questa edizione del Festival vedranno Fabrian Goroncy eseguire con la vincitrice dello scorso anno, Nagaila, il brano Terra da scoprire; il brano secondo classificato, Bomboletta spray, vedrà sul palcoscenico biellese l’autore Francesco Vannini con la sua band e con Olga del Madagascar; infine, la terza classificata del 2012, Erika Biavati, reinterpreterà la sua intensissima Non mangio la pizza con le mani con Natalya Chesnova.

Ricordiamo che l’iscrizione al Festival è totalmente gratuita e che la manifestazione è organizzata dall’Associazione Artistica Anniverdi in collaborazione con la Società Italiana Autori ed Editori (Siae), con la rivista online “Un’altra Music@”, con il sostegno della Regione Piemonte, della Città e della Provincia di Biella, della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, della Camera di Commercio di Biella e dell’Atl.

 

 

ELENA ROMERI – Si dice così  (Berbenno di Valtellina – Sondrio)

ELSA MARTIN – Il trucco (Tolmezzo – Udine)

FABRIZIO ZANOTTI – L’industriale (Ivrea – Torino)

FEDERICO SERRA – Infinito vivere (Catelletto Sopra Ticino – Novara)

GIANLUCA GILLETTI – Della Scagliapitura (Tremestieri Etneo – Catania)

NANCY PEPE – Pilar (Altamura – Bari)

PALMIRO DURANTE – La malanotte (S. Foca di Melendugno – Lecce)

MICHELE FILIPPONI – Mustio il lavandaio (Monte San Vito- Ancona)

PAOLO PREITE – The king of all winds (Zagarolo – Roma)

PIER DRAGONE – Torna via (Grumo Appula – Bari)

ROBERTO GIORDI – L’attimo (Ottaviano – Napoli)

ROSSANA DE PACE – Umore di marzo (Mottola – Taranto)

RESPIRO – Di lei (Campi Salentini – Lecce)

SERENA FINATTi – Sospesi qui (Fiumicello – Udine)

VALERIA VAGLIO – Terra e polvere (Bari)

Questa voce è stata pubblicata in Eventi Culturali, Festival e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.