FINALE IN MUSICA PER LA SESTA EDIZIONE DI SOFIA SALUTA ROMA

Secondo e ultimo giorno, il 21 settembre, per la sesta edizione di Sofia saluta Roma, il tradizionale appuntamento con la cultura bulgara organizzato dall’Associazione Culturale Italo-Bulgara La Fenice con il sostegno del Comune di Sofia in collaborazione con l’Istituto Bulgaro di Cultura. A farla da padrone sabato sera, la musica: alle 19,30 la Filarmonica Giovanile “Sofia” si esibirà presso la Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia in un concerto dedicato alle Quattro Stagioni di Vivaldi. La Filarmonica Giovanile “Sofia”, orchestra della Scuola Nazionale di Musica di Sofia, diretta da Deyan Pavlov, avrà il supporto, in quest’occasione, degli allievi del Conservatorio Santa Cecilia. In programma anche il Concerto Barocco di Georgi Arnaoudov, musicista e compositore bulgaro considerato tra i migliori esponenti della musica contemporanea, minimalista e postmoderna.

A presentare questa serata conclusiva di Sofia saluta Roma sarà la nota attrice e produttrice Isabel Russinova. Saranno, inoltre, presenti il Sindaco di Sofia, Yordanka Fandakova, l’ambasciatore della Repubblica Bulgara, Marin Raikov, e quello dell’Ambasciata Bulgara presso la Santa Sede, Kiril Topalov. A quest’ultimo, nel corso della serata, verrà conferita la targa di Cittadino Onorario di Sofia dal Sindaco della capitale bulgara.


L’appuntamento gode dell’appoggio e patrocinio del Comune di Sofia, dell’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia, dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, del Ministero della Cultura della Repubblica di Bulgaria e della Camera di Commercio italiana in Bulgaria. E fa parte delle iniziative culturali promosse dal protocollo d’intesa fra il Comune di Roma ed il Comune di Sofia in materia di scambi culturali firmato il 10 ottobre 2009 che prevede, tra le altre cose, lo sviluppo di un’interessante collaborazione tra il Comune di Roma e quello di Sofia con l’intento di promuovere il turismo, la cultura e l’arte e l’intensificarsi dell’interrelazione strategica tra le due città attivando le rispettive istituzioni e organizzazioni non governative.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi Culturali e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.