Empoli capitale regionale dell’innovazione con Nanoweek

 A settembre con “Nanoweek”, una settimana dedicata alla scienza e all’innovazione.

Si parte con l’inaugurazione del nuovo laboratorio di ricerca sulle nanotecnologie

 Una settimana di eventi dedicati alla scienza e all’innovazione. Una serie di iniziative che vedranno protagoniste le più importanti realtà universitarie toscane, ma anche centri di ricerca, imprese e agenzie di trasferimento tecnologico, con la presenza di importanti e illustri rappresentanti delle istituzioni nazionali e regionali.

Dal 14 al 20 settembre Empoli ospita l’evento “Nanoweek”, una settimana di dibattiti, workshop, convegni, visite guidate, presentazioni libri, performance teatrali sul tema dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo locale.

L’iniziativa prenderà il via ufficialmente il 14 settembre con l’inaugurazione del nuovo laboratoriodi ricerca sulle nanotecnologie ospitato nel fabbricato dell’ex ospedale cittadino di via Paladini realizzato dal Comune di Empoli e finanziato dalla Regione Toscana per 2,5 mln di euro. Un laboratorio nato con l’obiettivo di diventare un punto di eccellenza a livello italiano e non solo nel campo delle nanotecnologie, nel processo di riorganizzazione e potenziamento del sistema regionale di trasferimento tecnologico che per l’occasione si aprirà alla cittadinanza e potrà essere visitato su appuntamento da imprenditori, studenti, ricercatori.

Il laboratorio è gestito dal Consorzio Grint (Gruppo per la ricerca e l’innovazione nelle nanotecnologie in Toscana) di cui al momento fanno parte Asev, Colorobbia Italia, Acque Ingegneria, Consorzio interuniversitario nazionale per la scienza e la tecnologia dei materiali (Instm) e Consorzio Icad dell’Università di Firenze.

 Gli eventi. Il programmadella rassegna è articolato e prevede momenti di riflessione e approfondimenti sugli sviluppi legati alle nanotecnologie, ma anche sui temi legati all’innovazione in generale, nei più disparati campi, proprio per sottolineare quanto sia importante innovare per dare slancio alla nostra società.

In programma quindi un incontro con le aziende locali per far conoscere meglio le potenzialità del laboratorio ed un workshop internazionale sulla microscopia, mentre gli studenti delle scuole superiori saranno coinvolti in un seminario divulgativo su cosa sono le nanotecnologie e a che cosa servono.

Si parlerà anche dei futuri scenari della nuova programmazione europea 2014-2020, così importanti per lo sviluppo locale e per dare opportunità di crescita alle imprese.

Completeranno il programma due eventi culturali: uno spettacolo teatrale dove l’innovazione è messa al centro della performance e la presentazaione del libro “Cambiamo Tutto” con l’autore Riccardo Luna.

 Le iniziative si terranno a Empoli tra la sede dell’Asev ed il nuovo polo San Giuseppe, dove oltre al laboratorio sulle nanotecnologie sono presenti i corsi di laurea di chimica e urbanistica dell’Università di Firenze.

L’iniziativa Nanoweek è promossa e gestita dal Polo di Innovazione Regionale per le Nanotecnologie – Nanoxm – gestito da ASEV in partenariato con la Scuola Normale Superiore di Pisa, l’Università di Siena, e il Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Sicurezza e la Tecnologia dei Materiali di Firenze, e che vede il coinvolgimento di oltre 70 aziende di tutta la Toscana.

 

Questa voce è stata pubblicata in Toscana e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.