Vacanze ad Alghero, la piccola Barcellona

Poche città possono vantare di avere una storia e una tradizione incredibili e un mare da fare invidia a chiunque: una di queste è Alghero, in Sardegna.

Perché questa città continua ad essere una delle mete preferite dai vacanzieri che scelgono la Sardegna? Le ragioni sono diverse, a cominciare da quelle già menzionate.

Il pregio maggiore di Alghero è quello di essere una vera e propria città, quindi di disporre dei servizi che un tale agglomerato urbano offre, ma possiede un paesaggio bello e incontaminato tipico di alcune località scarsamente popolate e poco frequentate dalle masse turistiche.

Andare in vacanza ad Alghero significa innanzitutto entrare in una dimensione più unica che rara: la città è infatti chiamata Barceloneta (la piccola Barcellona) per via delle sue origini catalane. In città tanti parlano il catalano (nelle scuole viene addirittura insegnato), catalane sono le tradizioni, le feste e la cucina (l’aragosta alla catalana è il piatto che non dovreste dimenticare di assaggiare se vi trovate qui in vacanza), catalana è l’architettura della città.

Molti turisti scelgono la Sardegna semplicemente per il suo mare ma a volte rimangono delusi dal qualunquismo dei centri turistici in cui si alloggia: Alghero non lascia sicuramente indifferenti. La città, di origini medievali, è circondata da imponenti bastioni che racchiudono piazze, vicoli stretti e lastricati, chiese e gallerie. Un suggestivo porto, luogo prescelto per le numerose sagre che scandiscono le sere d’estate ad Alghero, si affaccia su un mare di un azzurro intenso.

Un altro motivo di successo per Alghero è l’offerta ricettiva: in città si può prenotare qualsiasi tipologia di alloggio, a seconda delle esigenze e del budget, ma probabilmente è soltanto prenotando una casa vacanze Alghero che si riescono a vivere più intensamente il ritmo e i modi di questa città e a coglierne meglio lo spirito. A differenza di altre località turistiche della Sardegna, Alghero si è sempre contraddistinta per un’offerta turistica più accessibile a tutti, proponendo prezzi ragionevoli e decisamente contenuti.

Parliamo di vita notturna: anche qui Alghero dà il meglio di sé offrendo tantissime soluzioni. La serata può ad esempio cominciare in uno dei tanti locali che servono il tipico aperi-cena catalano, proseguire con una passeggiata lungo le piazze e i bastioni e concludersi in una delle esclusive discoteche della città o nei suggestivi locali del centro che propongono musica dal vivo. Ci sono talmente tante cose da fare e da vedere ad Alghero che è impossibile annoiarsi.

Le spiagge meriterebbero poi un discorso a parte perché sono tante e ognuna ha qualcosa che le rende speciali. Sabbiose, rocciose, aperte all’orizzonte o nascoste, tutte si affacciano su un mare cristallino che a seconda della luce del sole riflettono infinite tonalità di azzurro.

Da non perdere assolutamente la visita alle grotte di Nettuno, alle quali si può accedere mediante una spettacolare scalinata di 656 gradini che si snoda lungo una parete rocciosa a picco sul mare, e l’area marina protetta di Capo Caccia, resa speciale dalle particolari formazioni rocciose che la disegnano e dalla presenza di numerose specie animali e vegetali.

Questa voce è stata pubblicata in Sardegna e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.