Come sconfiggere il caro bolletta con l’isolamento e il risparmio energetico

Un metodo per sconfiggere il tanto temuto caro bolletta dei mesi invernali è risparmiare adottando un sistema di isolamento termico e di conseguenza acustico nella propria abitazione.

Isolare in modo adeguato la propria abitazione non determina solo un vantaggio economico ben visibile nelle bollette, ma è anche un intervento di fondamentale importanza nel rispetto dell’ambiente, in quanto gli isolanti termici offrono sia una notevole limitazione dei consumi energetici, che la conseguente riduzione delle emissioni nocive che qualsiasi impianto di riscaldamento produce.
In pratica, con un buon impianto di isolamento termico si limitano sia le spese sostenute per riscaldare l’abitazione che la produzione di sostanze inquinanti.

Il potenziale degli isolamenti termici è considerevole, basti pensare che si è stimato che se installati nei vari edifici i consumi europei si abbasserebbero di circa il venti per cento, limitando così l’emissione di gas e riducendo il fenomeno dell’effetto serra, e con essi si otterrebbe per giunta un risparmio pari a quasi il quaranta per cento.

Le soluzioni previste per l’applicazione di materiali isolanti termici e conseguentemente di materiali isolanti acustici, come gli isolanti acustici Re-Pack, sono molteplici, sia per gli edifici di nuova costruzione, e quindi ad essi integrati, che per le applicazioni in aderenza agli edifici già esistenti.

I materiali isolanti possono essere applicati in ogni superficie dell’abitazione anche in periodi diversi. E’ possible isolare il tetto, le mura perimetrali, la pavimentazione.

I materiali isolanti termici possono essere dotati di proprietà impermeabili o meno, a seconda delle zone di utilizzazione, come variano gli spessori e le densità di composizione, per renderli adeguati alla zona abitativa ( maggiori info su www.re-pack.it).

I pannelli isolanti vengono applicati in aderenza alla struttura e fissati in vari modi, a tal scopo si possono utilizzare degli appositi collanti, o della schiuma poliuretanica o meglio ancora, vengono semplicemente tassellati in prossimità dei quattro spigoli ed a seconda della dimensione del pannello anche centralmente, ovviamente dopo il fissaggio i pannelli isolanti sono successivamente rivestiti del normale manto di copertura sia pavimento, intonaco o coppi e tegole ( clicca qui per maggiori dettagli).

Di largo uso sono i pannelli isolanti in polistirene espanso, prefabbricati in misure standard per agevolare la copertura, a spigolo vivo o battente su due lati o in tutti e quattro per facilitare la composizione, i pannelli hanno spessori variabili a seconda del grado di isolamento richiesto dalla zona.

Numerose aziende operano nel settore del risparmio energetico vantando anni di esperienza, le quali eseguono sopralluoghi e preventivi gratuiti, studiando e consigliando le soluzioni migliori e calcolando non solo la spesa necessaria per realizzare l’impianto di isolamento, ma anche calcolando un piano di risparmio energetico effettivo, tale dato è particolarmente significativo in quanto offre un considerevole indice di ammortamento della spesa inizialmente sostenuta. Tali lavori sono poi certificati e agevolati fiscalmente in quanto scaricabili nella dichiarazione dei redditi secondo le normative vigenti.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.