AD ARENZANO NASCONO GLI SMERALDI …DI PESTO A 4 DOP!


Comunicato Stampa

Novità dal mondo del Pesto Genovese . Nascono gli…….Smeraldi………..

Novità dal mondo dei prodotti tipici, vicino al pesto fresco, è arrivato il surgelato con gli Smeraldi, piccoli cubetti monodose della Creuza de Mà, azienda di Arenzano (Ge) fondata da Marina Peirano nel 2007. Dopo il Pesto n°5. Foglie di Prà, nato dalla quinta prova, perfetta, che richiama il cinque del mitico profumo Chanel, e che lo ha reso un prodotto eccellente, ottimo per la salute gli sportivi, tanto da aver conquistato anche i giocatori della Juventus, la Creuza de mà sta allargando la gamma dei suoi pesti: “Ricordo che ogni ingrediente ha la sua importanza – spiega Marina Peirano, imprenditrice – il basilico è ricco di vitamine A,B,C,E, calcio, ferro, fosforo, aminoacidi; l’olio extravergine promuove l’aumento del colesterolo buono e diminuisce quello dannoso, ed è altamente digeribile; i pinoli sono ricchi di acidi grassi monoinsaturi e minerali; il Parmiggiano Reggiano è molto proteico e ricco di calcio, fosforo, di oligoelementi, e il suo contenuto di colesterolo è tra i più bassi nei formaggi; l’aglio, presente in piccole percentuali, è antibatterico. Una volta realizzata la formula giusta, con il surgelato vogliamo continuare a svilupparci in Italia e raggiungere anche mercati lontani in grande crescita”. Il pesto della Creuza de Mà, ha anche un altro primato: è l’unico che vanta quattro DOP, il marchio delle Denominazioni d’Origine Protetta. La prima DOP riguarda il basilico, poi il Pecorino e il Parmiggiano Reggiano, infine l’olio della Riviera di Levante, in particolare di Chiavari, quello bassissimo di acidità, fatto solo da olive Razzola, Pignola, Lavagnina: “L’olio è uno degli elementi fondamentali – spiega Marina Peirano – quello che noi utilizziamo, con sfumature fruttate, conferisce quel tipico gusto leggermente dolce, diverso da quello degli altri olii, più forti e decisamente più economici”. Gli Smeraldi, che sono un prodotto brevettato, attualmente coprono circa il 30% della produzione, rimanendo fedeli ai principi dell’azienda, che parte dall’idea di rimanere profondamente legata alla cultura locale: “Ancora una volta siamo partiti dalla tradizione – aggiunge Marina Peirano – quando le mamme liguri surgelavano il pesto nei cubetti del ghiaccio. Noi nelle nostre confezioni di 8 monodosi abbiamo pensato di realizzare industrialmente l’eccellenza della qualità artigianale. Con uno Smeraldo condisci 250 grammi di pasta, e un grammo di Smeraldo costa 2 centesimi, un ottimo rapporto qualità prezzo. Attualmente abbiamo una capacità produttiva di circa 250 mila chilogrammi all’anno, che ci permette di controllare ogni fase di lavorazione, mantenendo la qualità. Abbiamo un fatturato che è cresciuto circa del 50% all’anno, una bella soddisfazione, e oggi siamo arrivati a 500 mila euro”. Oggi Creuza de Mà è presente nei banchi della Coop, in tutti i Super e in molti Iper, attenta a sviluppare le eccellenze del prodotto tipico.

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.