Capodanno a Roma

Il capodanno a Roma è sempre sinonimo di festa e 

divertimento per tutti. Feste in discoteca, cenoni in 

ristorante, eventi organizzati nelle maggiori piazze, 

insomma le cose da fare non mancano di certo e Roma ogni 

anno si reinventa e coglie l'occasione per stupire 

chiunque si trovi nei paraggi.

Le persone che ogni anno si riuniscono nella capitale per 

festeggiare l'ultimo giorno dell'anno sono molte e 

provenienti da tutto il mondo. Realtà diverse che si 

uniscono nella notte del 31 Dicembre per festeggiare 

l'anno che è alle porte. Un capodanno multietnico lo si 

può definire, occasione di incontro (e per una volta 

almeno non di scontro) tra popoli diversi per capire che 

ormai non contano più le differenze ma le somiglianze. E 

le diversità diventano semmai occasione di crescita per le 

varie culture.

Roma naturalmente non si fa pregare e ancora una volta 

pensa a tutti i suoi ospiti, non solo tutti i giorni 

dell'anno ma anche e soprattutto la notte di San 

Silvestro, quando il tradizionale cenone può diventare il 

modo per riunire a tavola culture e tradizioni diverse.

Magari una cena a base di piatti della tradizione ebraica 

può stuzzicare l'appetito e la fantasia di molti: la 

Taverna del Ghetto Kosher, modello per tutti i ristotranti 

di specialità giudaico-romanesche della zona, offre da 

dodici anni il meglio della cucina kosher con 

certificazione rabbinica. 

Per gli amanti del sushi e della cucina giapponese invece 

il Sakura è sicuramente il luogo più indicato per una cena 

che mantiene in tutto e per tutto fede alla tradizione e 

ai sapori del Giappone.
Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.