Notti di Luce 2006

  Le notti di Bergamo e le sue luci  
Al via a settembre, Notti di Luce,
un’occasione per scoprire un gioiello
architettonico italiano, attraverso un festival
di luci, musica, teatro e poesia 
La città di Bergamo, piccolo gioiello architettonico del nord Italia, che ha dato i natali a Caravaggio, Lorenzo Lotto, Torquato Tasso e Gaetano Donizetti, è pronta per essere scoperta. I recenti collegamenti dei voli low cost con i principali aeroporti europei ed italiani la rendono facilmente raggiungibile in ogni momento dell’anno e da ogni paese, aprendola all’Europa e facendola diventare una tappa turistica irrinunciabile ed affascinante. Bergamo – con i suoi monumenti, le architetture e la sua particolare conformazione naturale del borgo antico di Città Alta che sovrasta la moderna città bassa – sintetizza in sé il percorso della storia dall’epoca romana, al Medioevo, passando per la dominazione veneta fino al XX secolo, facendo convivere in sé antico e moderno, in un contesto paesaggistico di puro fascino.
Occasione straordinaria per poterne ammirare le bellezze e scoprire le sue radici storiche e culturali è Notti di Luce 2006, il festival promosso ed organizzato dalla Camera di Commercio di Bergamo e del Canton Ticino, dalla MiaOpera Pia Misericordia Maggiore, dal Comune e dall’Università di Bergamo, in cui poesia, musica, teatro e architettura si incontrano in un ricco percorso di eventi. Protagonista della manifestazione – che si apre il 26 agosto, giorno della festa di Sant’Alessandro, patrono della città, per arrivare fino al 9 settembre – è la luce architetturale, che andrà ad illuminare i punti più importanti della città in una cornice magica e fantastica. Notti di Luce 2006 si presenta al pubblico in veste di laboratorio interdisciplinare di idee ed espressioni artistiche che ruotano intorno al tema della parola, durante due settimane ricche di appuntamenti e di eventi in cui si esibiranno in esclusiva: Stefano Benni, Ron, Alessandro Bergonzoni, Franco Ambrosetti, Ottavia Piccolo, Giulia Lazzarini, Lamberto Puggelli (attori e registi della grande scuola di Giorgio Strehler, a cui renderanno omaggio), Sarah Jane Morris. Contribuiscono al progetto diverse aziende bergamasche del settore illuminotecnico, come Clay Paky, ODL, Fort Fibre Ottiche, i cui prodotti sono da tempo utilizzati in tutto il mondo dai teatri di Broadway ai più importanti studi televisivi europei.
 

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi generici. Contrassegna il permalink.