Dionne Warwick in concerto

Tony Evangelisti

presenta

Dionne Warwick in concerto

Venerdì 24 marzo 2006
Roma, Auditorium Conciliazione

Sabato 25 marzo 2006
Costabissara (VI), Maxlive

Dopo quattro anni di assenza, torna ad esibirsi in Italia la grande artista statunitense Dionne Warwick, che si esibirà in una doppia data a Roma, all’Auditorium Conciliazione venerdì 24 marzo e a Costabissara (a 10 km da Vicenza) nel nuovo spazio Maxlive, sabato 25 marzo.
Con la sua formazione tradizionale nota al grande pubblico (Kathleen Rubbico al piano e direzione musicale, Wade Short al basso, Renato Pereira alle percussioni, Bill Hunter alle tastiere e Jeffrey Lewis alla batteria), Dionne interpreterà in uno straordinario concerto i suoi piu’ acclamati successi.

L’incontro con i songwriters e produttori Burt Bacharach e Hal David è stato determinante per la carriera di Dionne Warwick che nei primi anni 60 ha interpretato le loro canzoni insolitamente complicate rimanendo attaccata a quel repertorio anche dopo la separazione da essi.
Inizialmente fu Bacharach a suggerire a Marie Dionne Warrick, giovane cantante dall’educazione musicale di radice gospel, di registrare alcuni demos per lui cantando le canzoni scritte con Hal David. Così nacque il suo primo singolo, Don’t Make Me Over, nel 1962, prodotto dal celebre duo col nome errato di Dionne Warwick, che tuttavia fu mantenuto anche in seguito.

Don’t Make Me Over arrivò al Top 20 Pop e, all’inizio di 1963, raggiunse i Top Five R&B. All’inizio del 1964 un altro successo, Anyone Who Had a Heart, raggiunse il Top Ten Pop ed il Top Five R&B, come anche il successivo Walk on By, in cima al Top Ten. Negli anni successivi la cantante ottenne altri importantissimi riconoscimenti con i due album Here Where There Is Love e Dionne Warwick’s Golden Hits, Pt. 1.

Si ricordano tra gli altri l’hit I Say a Little Prayer di David e l´album d’oro Valley of the Dolls. Il singolo seguente Do You Know the Way to San José raggiunse nuovamente i Top Ten di Pop e di R&B. Dello stesso periodo sono gli hits This Girl’s in Love With You e I’ll Never Fall in Love Again.

Nel 1979 Barry Manilow scrisse per lei e produsse “I’ll Never Love This Way Again”, che fa parte dell’album Dionne, insieme all’altro hit ”Déja Vu”, entrambi vincitori di un Grammy Award.

Dionne fu ancora in cima alle classifiche nel 1980 con No Night So Long, ma fu il suo successivo LP, scritto insieme ai fratelli Gibb, alias Bee Gees, a portarle maggior fortuna: Heartbreaker.
Nel 1985, prendendo spunto dalla canzone di Bacharach e Carole Bayer Sager That’s What Friends Are For, Dionne organizzò lo storico concerto contro l’AIDS, insieme a Elton John, Gladys Knight, e Stevie Wonder, la cui registrazione Friends svettò in cima alle classifiche guadagnando ben cinque Grammy. Nel 1987 seguì un altro successo, Love Power, in duetto con Jeffrey Osborne, sempre scritta dal binomio Bacharach/Sager.
Tra le sue ultime interpretazioni si ricordano quelle contenute nell’album del 1995 Aquarela Do Brazil (Arista Records), nel 1998 Dionne Sings Dionne, una collezione del suo miglior repertorio, prodotto dalla River North Records ed il duetto con la nipote Witney Houston. Dionne ha un’intensa attività live in tutto il mondo ed è certamente una delle più importanti interpreti del mondo.

Venerdì 24 marzo
Auditorium Conciliazione, h 21
Via della Conciliazione 4 00193 Roma
Tel. 06 684391
www.auditoriumconciliazione.it
Costi dei biglietti (esclusa la prevendita):
€ 60 (poltronissima), € 50 (poltrona), € 40 (terzo settore)
Infoline e prenotazioni: GREENTICKET
Call center – 899500055 (orario: 9.00 – 13.00 / 14.30 -18.30)
www.greenticket.it

Sabato 25 marzo
Maxlive, h 19
Via Meucci 44 36030 Costabissara (VI)
Strata Statale 46 del Pasubio, km 5,5
Tel 0444 381646
www.maxlive.net
Costi dei biglietti:
da € 35 a € 124

Ufficio stampa:
Elisabetta Castiglioni

Tel/Fax 06 3225044 – Cell 328 4112014
elisabetta@elisabettacastiglioni.com
promo@elisabettacastiglioni.com
www.elisabettacastiglioni.com

Questa voce è stata pubblicata in Concerto, Eventi Culturali, Eventi generici. Contrassegna il permalink.